Jordan e Traffik, chi sono i trapper arrestati per aver rapinato un operaio

Virginia Cataldi
16/08/2022

Chi sono Jordan e Traffik? I due trapper sono stati arrestati per aver rapinato e minacciato di morte un operaio, con l'aggravante razziale.

Jordan e Traffik, chi sono i trapper arrestati per aver rapinato un operaio

Chi sono Jordan e Traffik? I nomi dei due trapper sono già legati a episodi di vandalismo e microcriminalità. Stavolta però Jordan e Traffik sono finiti in manette, con l’accusa di aver rapinato alla stazione di Carnate un operaio nigeriano minacciandolo di “ammazzarlo perché nero”. Ecco cosa è successo.

Chi sono Jordan e Traffik?

Jordan e Traffik sono due trapper di 25 e 26 anni. Il primo, brianzolo, è noto alla cronaca nazionale per la sua insofferenza nei confronti delle forze dell’ordine e noti personaggi televisivi. Traffik è invece romano, gravato da precedenti per rapina. Il duo ha un discreto successo nella scena musicale italiana. I primi lavori risalgono al 2018 e si intitolano Chiama Jordan, Wizards e Voglio un cazzo di casino. Jordan, il cui nome d’arte completo è Jordan Jeffrey Baby, ha spopolato con i brani Bipolare e White Sox, ma anche con Puttane e collane e Nba. Nel frattempo, ha ricevuto una denuncia per stalking nei confronti dell’inviato ciclista di Striscia la Notizia Vittorio Brumotti. 

Chi sono Jordan e Traffik? I due trapper sono stati arrestati per aver rapinato e minacciato di morte un operaio, con l'aggravante razziale.
Jordan Jeffrey Baby (Instagram)

I nomi dei due trapper sono stati infatti già legati ad episodi di microcriminalità e vandalismo. Stavolta i musicisti sono stati arrestati con l’accusa di aver rapinato alla stazione di Carnate un operaio nigeriano minacciandolo di “ammazzarlo perché nero”.

La ricostruzione dei carabinieri

Dalla ricostruzione dei carabinieri, Jordan e Traffik hanno affrontato l’operaio nigeriano appena sceso dal treno mentre si dirigeva nel sottopasso pedonale con la sua bicicletta. I due sono comparsi all’improvviso, dalle scale di accesso ai binari a torso nudo con le t-shirt a coprire loro le spalle. Hanno cominciavano ad inveire contro l’uomo ed estratto dalle tasche due coltelli esclamando “Vogliamo ammazzarti perché sei nero”. Da qui l’accusa di rapina con l’aggravante razziale.
Chi sono Jordan e Traffik? I due trapper sono stati arrestati per aver rapinato e minacciato di morte un operaio, con l'aggravante razziale.
Jordan Jeffrey Baby (Instagram)
L’uomo spaventato ha lasciato la bicicletta e lo zaino inseguito dai due ragazzi che sempre brandendo i coltelli, gli gridavano di fermarsi, continuando a minacciarlo. Sono poi tornati indietro scendendo nel sottopasso dove hanno preso la bicicletta e lo zaino. Il nigeriano dall’altra parte dei binari ha invitato i giovani a restituirgli bicicletta e zaino. Per tutta risposta uno ha gettato la refurtiva tra i binari per poi tagliare con il coltello i copertoni della bici, mentre l’altro lo filmava con il proprio cellulare. Il video è stato poi postato sui social.