Isis, nuove minacce a Di Maio

Redazione
13/11/2021

I terroristi hanno pubblicato un inquietante articolo sul sito del periodico Al Naba, corredato da una fotografia del ministro degli Esteri. Un episodio analogo era già successo quattro mesi fa.

Isis, nuove minacce a Di Maio

Nuove minacce a Luigi Di Maio da parte dell’Isis. Sul sito del periodico Al Naba, usato per fare campagna di proselitismo, il gruppo terrorista islamico ha pubblicato un lungo articolo dal titolo “Perché il Califfato li spaventa”, corredato da un’immagine del ministro degli Esteri. Nel pezzo frasi inquietanti, come «irromperemo nelle vostre sale conferenze», «terrorizzare gli infedeli è un ordine divino», «proclameremo il califfo con pallottole e munizioni».

Minacce a Di Maio, il precedente

La foto a corredo del pezzo risale al vertice della coalizione anti-Daesh tenutosi in giugno a Roma, a cui ha preso parte anche il Segretario di Stato Usa Antony Blinken. E all’interno dell’articolo, c’è un preoccupante accenno alla «conquista di Roma». Come detto, non è la prima volta che Di Maio riceve minacce da parte dell’Isis: era già successo quattro mesi fa, sullo stesso periodico, proprio dopo questo incontro.

Minacce a Di Maio, le reazioni della politica

«Sono vicino a Luigi Di Maio per le nuove, gravissime minacce ricevute dai terroristi Isis. Non ci fanno paura: il suo impegno, al servizio del Paese e della stabilità internazionale, non sarà scalfito da atti intimidatori. Chi tocca Luigi tocca ognuno di noi», ha twittato l’ex premier Giuseppe Conte, attualmente presidente del Movimento 5 Stelle.


«A nome mio personale e di tutta la comunità del Partito democratico esprimo preoccupazione per questo ennesimo, grave ed esplicito atto intimidatorio. Le minacce dell’Isis certo non fermeranno l’impegno del Ministro, della Farnesina e di tutto il governo italiano nel contrasto al fondamentalismo e al terrorismo internazionale», ha scritto in una nota Enrico Letta. Solidarietà anche da parte del presidente della Camera, Roberto Fico: «L’Italia non arretrerà di un centimetro nella sua lotta al terrorismo internazionale. Le minacce dell’Isis al ministro Luigi Di Maio sono minacce a tutta la nostra comunità. A lui la vicinanza mia e di Montecitorio». Così presidente del Senato, Elisabetta Casellati: «Nessuna minaccia potrà mai scalfire l’impegno e la determinazione dell’Italia nella lotta al terrorismo».