L’annuncio dell’Iran: «Possiamo costruire la bomba atomica»

Redazione
01/08/2022

Lo ha rivelato Mohammad Eslami, capo dell'organizzazione nucleare iraniana. «Al momento non è in agenda», ha sottolineato.

L’annuncio dell’Iran: «Possiamo costruire la bomba atomica»

L’Iran ha tutte «le capacità tecniche per costruire una bomba atomica». Lo ha dichiarato Mohammad Eslami, capo dell’Agenzia per l’energia atomica di Teheran, sottolineando che allo stesso tempo «non è in agenda» la costruzione dell’ordigno nucleare. Lo riporta l’agenzia di stampa semi ufficiale Fars. Eslami ha fatto eco a Kamal Kharrazi, consigliere esperto del leader supremo della Repubblica islamica, l’Ayatollah Ali Khamenei: «Le accuse mosse da Israele nei confronti del nostro programma nucleare non danneggeranno il nostro lavoro e non ci impediranno di raggiungere i risultati che ci prefiggiamo».

L’annuncio dell’Iran: «In grado di costruire bomba atomica». Lo ha rivelato il capo dell'organizzazione nucleare di Teheran.
Iran, l’impianto nucleare di Natanz.

L’Iran sarebbe in possesso di 3,8 tonnellate di uranio arricchito

L’annuncio da parte di Mohammad Eslami è arrivato a pochi giorni dall’appello avanzato dall’Unione Europea per salvare l’accordo nucleare internazionale del 2015: Il Paese infatti possiede già più di 3.800 chilogrammi di uranio arricchito, quantità di gran lunga superiore ai 300 previsti. L’Iran, da parte sua, ha respinto le accuse, così come il rapporto del direttore generale dell’Aiea, Rafael Mariano Grossi ritenuto «impreciso e poco chiaro».

L’annuncio dell’Iran: «In grado di costruire bomba atomica». Lo ha rivelato il capo dell'organizzazione nucleare di Teheran.
Rafael Mariano Grossi (JOE KLAMAR/AFP via Getty Images)

Iran e bomba atomica, a metà luglio l’incontro Biden-Lapid

Il direttore generale dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica aveva anticipato che l’Iran si stava avvicinando alla quantità di materiale nucleare necessario per creare una bomba. Per più di un anno, Teheran ha limitato le attività di monitoraggio dell’Aiea per più di un anno, senza fornire «informazioni credibili» sul materiale nucleare scoperto in tre dei siti iraniani. Dichiarazioni minacciose del Corpo delle Guardie Rivoluzionarie Islamiche avevano lasciato intendere come la Repubblica islamica avesse in effetti un forte interesse per le armi nucleari. A metà luglio, Joe Biden ha incontrato il premier israeliano Yair Lapid, per la firma di una dichiarazione congiunta con l’impegno di impedire a Teheran di ottenere armi nucleari. «Prevenire l’arma nucleare dell’Iran è vitale», aveva detto Biden.