I am Zlatan, da oggi al cinema il film sulla vita di Ibrahimovic

Redazione
11/11/2021

Il film è da oggi in tutti i cinema italiani e si basa sull'autobiografia Io, Ibra, scritta dall'attaccante del Milan

I am Zlatan, da oggi al cinema il film sulla vita di Ibrahimovic

Da oggi, giovedì 11 novembre, arriva al cinema il film sulla vita di Zlatan Ibrahimovic. I am Zlatan, pellicola basata sull’autobiografia del campione svedese, Io, Ibra, approda sul grande schermo e per ora non in streaming. La storia del centravanti del Milan, ex calciatore di Ajax, Juventus, Inter, Barcellona, Manchester United e Paris Saint Germain, è stata scritta da Jacob Beckman e David Lagercrantz. La regia del film, invece, spetta allo svedese Jens Sjogren.

La vita di Ibrahimovic

I am Zlatan non è una semplice trasposizione dei successi sportivi di uno dei calciatori più talentuosi, celebri e controversi degli ultimi vent’anni. Il film parte dall’Ibrahimovic bambino, ripercorrendo la sua infanzia nel ghetto di Rosengard. Le difficolta familiari, i primi calci al pallone, i campetti di terra: il carattere di Zlatan si forgia lì, per strada, e la sua crescita è centrale all’interno di tutto il film. Gli inizi nel Malmoe e poi l’arrivo all’Ajax, il peso di Raiola e poi ancora Moggi, la Juventus, calciopoli e il resto di una carriera che lo incorona come uno dei calciatori più amati in Europa e nel mondo.

I am Zlatan: le parole del regista

A interpretare Ibra sono due attori. Tra gli 11 e i 13 anni lo Zlatan bambino è il volto di Dominic Bajraktari Andersson, mentre tra i 17 e i 23 tocca a Granit Rushiti. Emmanuele Aita, palermitano, impersona Mino Raiola, l’agente di Ibrahimovic. «L’obiettivo di questo film? Trovare la prospettiva, il suo punto di vista. Questo non è un film sul calcio»,  ha spiegato il regista Jens Sjogren. «Ibrahimovic ha sempre voluto giocare a calcio ma il calcio rappresentava anche un luogo sicuro per lui quando tutto quanto intorno infuriava».

L’attaccante del Milan, che lo scorso mese ha compiuto 40 anni, ha partecipato alla scrittura del film e ha seguito passo passo tutto il processo creativo. La pellicola basata sulla sua vita e sul suo libro, ha avuto così un ulteriore apporto determinante da parte dell’atleta. Il lungometraggio è stato presentato alla Festa del cinema di Roma e da oggi è nelle sale in tutta Italia.