Guten Tag

Redazione
04/11/2021

Il 4 novembre si celebra la Giornata nazionale delle forze armate. Tag43 vi dà il buongiorno con una scena de La grande guerra, capolavoro di Mario Monicelli con Alberto Sordi e Vittorio Gassman.

Guten Tag

Ricorre oggi, 4 novembre, la Giornata di unità nazionale e delle forze armate. Istituita nel 1919, la ricorrenza rievoca il successo italiano nella prima guerra mondiale, considerata ultima tappa del processo di unificazione del Paese, iniziato con il risorgimento e concluso, appunto, con l’annessione di Trento e Trieste al termine del conflitto. A distanza di due anni, nel 1921, avvenne poi la tumulazione del Milite ignoto nel sacello dell’Altare della Patria, a Roma. Più in generale, nel tempo la ricorrenza è diventata l’occasione per ricordare tutti coloro che hanno sacrificato la vita per l’ideale della patria, mostrando un elevato attaccamento al senso dovere.

4 novembre, Alberto Sordi e Vittorio Gassman ne La Grande Guerra

Il primo conflitto mondiale, com’è facile immaginare, ha ispirato registi e attori. Tra i film più riusciti, ironico e al contempo drammatico, figura sicuramente La Grande Guerra. Arrivato nelle sale nel 1959 e diretto da Mario Monicelli, ebbe per protagonisti due colonne del cinema italiano, quali Alberto Sordi e Vittorio Gassman. La pellicola racconta le peripezie del romano Oreste Jacovacci e del milanese Giovanni Busacca, finiti al fronte con l’incarico di fare da staffette portaordini. Fatti prigionieri dagli austriaci, in un sussulto d’orgoglio preferiranno essere fucilati, pur di non tradire la patria. Considerata, come accennato, una delle migliori nel trattare il tema della guerra, la pellicola riscosse da subito grande successo anche a livello internazionale, soprattutto in Francia. Vinse il Leone d’oro al Festival del cinema di Venezia (ex equo con Il Generale Della Rovere di Roberto Rossellini), tre David di Donatello e due Nastri d’argento. Fu nominato all’Oscar come migliore pellicola straniera, pur non aggiudicandosi l’ambita statuetta. La Grande Guerra è stato inserito nella lista dei Cento film italiani da salvare, stilata con il patrocinio del ministero dei Beni culturali. L’elenco contiene i lungometraggi prodotti tra il 1942 e il 1978 che hanno contribuito a cambiare «la memoria collettiva del Paese». Tag43 vi augura il buongiorno la scena del riconoscimento di Gassman e Sordi da parte di un soldato dell’esercito italiano.