Ucraina, la guerra ridurrà la produzione di auto nel mondo di 2,6 milioni di unità

Redazione
18/03/2022

Lo ha calcolato S&P Global Mobility. Il conflitto ha causato problemi logistici, oltre ad aver aggravato le carenze di componenti delle auto, su tutti i cablaggi.

Ucraina, la guerra ridurrà la produzione di auto nel mondo di 2,6 milioni di unità

La guerra in Ucraina abbasserà la produzione globale di auto di alcuni milioni di unità fino al 2023. È quanto emerge da un’analisi di S&P Global Mobility: la società di ricerca automobilistica prevede un calo di 2,6 milioni di unità. Nel corso del 2022 verrebbero dunque prodotti 81,6 milioni di veicoli, 88,5 milioni quelli invece previsti per il 2023.

Ucraina, la guerra ridurrà la produzione di auto nel mondo di 2,6 milioni di unità. La stima di S&P Global Mobility.
La crisi dei cablaggi ha già colpito Volkswagen e Bmw (Jens Schlueter/Getty Images)

Guerra in Ucraina, meno veicoli prodotti per la crisi dei cablaggi

Le cause sono diverse, spiega le ricerche. In primo luogo ci sono problemi logistici e carenze di componenti critici per i veicoli: in particolare le case automobilistiche si riforniscono di cablaggi, usati nei veicoli per l’energia elettrica e la comunicazione tra le parti, in larga parte in Ucraina. All’interno di ogni vettura ci sono chilometri di cavi elettrici, fondamentali per il funzionamento del mezzo, perché trasmettono ogni tipo di informazione: non si può assemblare la carrozzeria senza prima aver sistemato questi componenti. Molte fabbriche sono state chiuse e mancano i trasportatori, che potrebbero far arrivare le parti almeno fino al confine, colpiti dalle leggi di coscrizione che impediscono di lasciare il Paese. Al contrario possono farle le donne, che rappresentano la maggioranza del personale impiegato negli stabilimenti.

Ucraina, la guerra ridurrà la produzione di auto nel mondo di 2,6 milioni di unità. La stima di S&P Global Mobility.
La guerra in Ucraina abbasserà la produzione globale di auto (GEOFF CADDICK/AFP via Getty Images)

Guerra in Ucraina, il calo della produzione auto soprattutto in Europa

Circa il 45 per cento dei cablaggi costruiti in Ucraina vengono normalmente esportati in Germania e Polonia, dato che mette sotto pressione soprattutto le case automobilistiche tedesche come Volkswagen e Bmw, che hanno già interrotto la produzione di veicoli in alcuni stabilimenti. I problemi si aggiungono a una catena di approvvigionamento già sotto stress a causa della pandemia di Covid e alla carenza di chip di semiconduttori. Particolarmente colpita, secondo il report, sarà la produzione di auto in Europa: S&P stima il taglio di 1,7 milioni di unità nel continente. Meglio andrà in Nord America, dove S&P Global Mobility prevede un calo della produzione di 480 mila unità per il 2022 e di 549 mila unità per il 2023.