Guerra in Ucraina, magnate del grano ucciso nel bombardamento di Mykolaiv

Redazione
31/07/2022

Oleksiy Vadatursky è morto con la moglie: Forbes ha stimato il suo patrimonio in 450 milioni di dollari. Per Kyiv è stato un atto premeditato.

Guerra in Ucraina, magnate del grano ucciso nel bombardamento di Mykolaiv

L’imprenditore Oleksiy Vadatursky, uno degli uomini più ricchi d’Ucraina, è rimasto ucciso la notte scorsa nella sua casa di Mylolaiv, città colpita da almeno 12 missili russi, che hanno distrutto abitazioni civili e strutture scolastiche. Morta anche la moglie Raisa. Secondo una stima di Forbes risalente al 2020, il 74enne Vadatursky aveva un patrimonio del valore di 450 milioni di dollari.

Guerra in Ucraina, magnate del grano ucciso nel bombardamento russo di Mykolaiv. Chi era Oleksiy Vadatursky.
Oleksiy Vadatursky: era uno degli uomini più ricchi d’Ucraina.

Chi era Oleksiy Vadatursky

Vadatursky era un magnate del grano. Aveva infatti fondato nel 1991 la Nibulon, ovvero la più grande compagnia di cereali dell’Ucraina, che nel 2021 ha esportato 5,64 milioni di tonnellate di prodotti agricoli, principalmente mais, grano e orzo, in un totale di 38 Paesi. Con sede proprio a Mykolaiv, Nibulon è l’unica azienda agricola in Ucraina con una propria flotta e un proprio cantiere navale. Vadatursky era stato insignito dell’onorificenza di “Eroe dell’Ucraina”.
Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha definito la scomparsa di Vadatursky «una grande perdita per tutta l’Ucraina». Mykhailo Podolyak, suo consigliere chiave, si è spinto a definire la morte del magnate del grano «un atto premeditato». Su Telegram ha scritto: «Non è stata casuale. L’attacco preciso alla sua casa, e esattamente contro la camera da letto, non lascia dubbi che sia stato pianificato ed organizzato. I barbari russi continuano la campagna del terrore contro la popolazione».

Guerra in Ucraina, magnate del grano ucciso nel bombardamento russo di Mykolaiv. Chi era Oleksiy Vadatursky.
Oleksiy Vadatursky, fondatore della Nibulon.

LEGGI ANCHE: Missili sul porto di Odessa, Mosca: «Distrutte infrastrutture militari»

Grano ucraino, l’esportazione potrebbe iniziare l’1 agosto 

L’esportazione di grano dai porti ucraini potrebbe cominciare domani, 1 agosto. Lo sostiene Ibrahim Kalin, portavoce del presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, citato dalla Tass. La Turchia ha svolto un ruolo di mediazione tra Onu, Russia e Ucraina per sbloccare l’export di grano ucraino fino alla firma dell’intesa, poco più di una settimana fa a Istanbul.