Grammy Awards 2024, tutti i premi: Taylor Swift vince per il Miglior album

Redazione
05/02/2024

È il quarto in carriera, mai nessuno come lei. La popstar ha anche annunciato un nuovo disco in uscita il 19 aprile. A Billie Eilish il riconoscimento per la canzone del 2023 con la soundtrack di Barbie, a Miley Cyrus la registrazione dell’anno per Flowers. Toccanti gli omaggi a Tina Turner, Sinead O'Connor e Tony Bennett.

Grammy Awards 2024, tutti i premi: Taylor Swift vince per il Miglior album

Taylor Swift sempre più regina della musica. La popstar di West Reading continua la sua marcia trionfale conquistando anche i Grammy Awards. Nella cerimonia di Los Angeles, infatti, la 34enne si è aggiudicata il premio per l’Album dell’anno, il più ambito dell’evento, grazie a Midnights. Si tratta del quarto in carriera, 13esimo in totale, dopo quelli per Fearless nel 2010, 1989 nel 2016 e Folklore nel 2021: un record assoluto. È la prima artista nella storia a vincere in quattro anni diversi, staccando Paul Simon, Stevie Wonder e Frank Sinatra. Billie Eilish ha vinto per la miglior canzone con What Was I Made For?, parte della colonna sonora di Barbie, mentre Miley Cyrus si è imposta per la registrazione dell’anno grazie a Flowers. Tanti gli omaggi durante la cerimonia, da Sinead O’Connor a Tina Turner.

Midnights di Taylor Swift è l'album dell'anno di Grammy Awards 2024. A Billie Eilish la miglior canzone, premi per Miley Cyrus e Beatles.
Miley Cyrus sul palco durante i Grammy Awards 2024 (Getty Images).

Taylor Swift ha annunciato ai Grammy Awards anche un nuovo album

«Questo è il mio 13esimo Grammy», ha detto sul palco Taylor Swift, accettando il premio nientemeno che da Celine Dion, alla sua prima apparizione in pubblico dopo l’annuncio della malattia. «Voglio ringraziare i membri della Recording Academy per il loro voto, che so essere il riflesso dell’amore dei fan. Per questo voglio raccontarvi un segreto che vi ho tenuto nascosto negli ultimi due anni, ovvero che il mio nuovissimo album uscirà il 19 aprile». La popstar, attesa a luglio anche in Italia con il suo The Eras Tour, ha ufficializzato la notizia con un post sul suo profilo Instagram, svelando il titolo del disco, The Tortured Poet’s Department, e la sua copertina. Conterrà 16 tracce ed è già disponibile per i preordini sul sito ufficiale sia in vinile sia in versione CD. Due minuti dopo la pubblicazione, il post sui social contava già 6 milioni di like.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Taylor Swift (@taylorswift)

La vittoria di Taylor Swift ha scatenato il disappunto di Jay-Z, che non ha digerito l’ennesima sconfitta della moglie Beyoncé. Pur essendo l’artista con più successi nella storia, l’ex Destiny’s Child non è ancora riuscita a portarsi a casa il premio più ambito. «Quando mi innervosisco dico la verità», ha spiegato il rapper proprio dal palco della cerimonia. «Evidentemente qualcosa non funziona». Oltre al miglior album in assoluto, Swift ha primeggiato di rimando anche fra le pubblicazioni del pop. Nonostante il grande successo, non sono mancate le delusioni. Niente da fare infatti per la miglior canzone dell’anno, dove la sua Anti-Hero si è arresa a What Was I Made For? di Billie Eilish, brano del film Barbie già vincitore ai Golden Globes e favorito agli Oscar. «Grazie Greta (la regista Gerwig, ndr)», ha spiegato la cantante. «Hai fatto la miglior pellicola dell’anno».

Da Miley Cyrus a Victoria Monet, gli altri vincitori della serata

I Grammy Awards hanno poi incoronato Flowers di Miley Cyrus come miglior registrazione dell’anno. La hit, fra le più ascoltate al mondo su Spotify nel 2023, ha sconfitto brani di Taylow Swift, Olivia Rodrigo ed SZA. «Grazie mille a tutti», ha dichiarato la star nel discorso di premiazione ricordando la mamma, la sorella e tutti coloro che ama. «Questo premio è fantastico e spero che non cambi nulla nella mia vita, perché già ieri era fantastica. Non credo di aver dimenticato di ringraziare qualcuno, ma forse ho scordato di indossare la biancheria intima». Tra i premi più importanti della serata merita una menzione speciale quello per Victoria Monet, eletta miglior esordiente dell’anno grazie al disco Jaguar II e al singolo On My Mama. Karol G invece ha trionfato per il miglior disco urban con il suo Mañana será bonito, mentre Snooze di SZA è la Best Song R&b.

Midnights di Taylor Swift è l'album dell'anno di Grammy Awards 2024. A Billie Eilish la miglior canzone, premi per Miley Cyrus e Beatles.
Karol G posa con il suo Grammy Award (Getty Images).

Gloria anche per i Beatles, che hanno vinto il primo Grammy dal 1996 grazie al video di I’m Only Sleeping. Premiata anche Kylie Minogue, che ha sollevato nuovamente un premio 20 anni dopo l’ultima volta grazie a Padam Padam, scelta fra le migliori performance pop dance. «È surreale», ha spiegato il produttore Peter Rycroft che ha ritirato il riconoscimento al posto della star. «Tutto iniziò in un piccolo studio di Londra e solo grazie al suo talento è andato in giro per il mondo». I Metallica hanno trionfato nel metal per 72 Seasons, mentre è andato ai Paramore il premio fra gli album rock per This is Why. Michael di Killer Mike è invece il miglior disco rap, ma il suo autore non ha potuto presenziare poiché arrestato per un alterco poco prima della diretta. A Michelle Obama il premio per gli audiolibri con The Light We Carry.

Gli omaggi a Tina Turner e Sinead O’Connor e il messaggio per Israele

«Celebriamo la musica», ha esordito Harvey Mason Jr., presidente della Recording Academy. «Non importa da dove proveniamo, la musica ci unisce in quanto spazio sicuro. Quando viene violata, viene colpita la nostra stessa essenza». Ha quindi ricordato le vittime del Festival Supernova del 7 ottobre, ma anche le tragedie del Bataclan di Parigi nel 2015, della Manchester Arena e dell’Harvest Music di Las Vegas due anni dopo. Tanti anche i tributi alle star che hanno perso la vita nel 2023. Stevie Wonder ha ricordato Tony Bennett con una reinterpretazione di For Once in My Life e The Best is Yet to Come, mentre Annie Lennox ha deciso di omaggiare Sinead O’Connor con una toccante cover di Nothing Compares 2 U. Fantasia Barrino, star del film Il colore viola, si è esibita con Proud Mary di Tina Turner. Sul palco anche emozionanti esibizioni di Tracy Chapman, Joni Mitchell e Billy Joel.