Golden Globes, da Barbie a Oppenheimer: chi vincerà i premi?

Fabrizio Grasso
05/01/2024

La notte italiana fra il 7 e l’8 gennaio si terrà la cerimonia di gala. Favoriti i film con Margot Robbie e Cillian Murphy, occhio all’Eras Tour di Taylor Swift. Nelle serie tivù drammatiche è lotta a due fra Succession e The Last of Us, nelle commedie potrebbe brillare The Bear.

Golden Globes, da Barbie a Oppenheimer: chi vincerà i premi?

Prosegue il countdown verso la cerimonia di premiazione degli 81esimi Golden Globes. Si terrà a Beverly Hills, in California, nella notte italiana fra il 7 e l’8 gennaio e vanterà la conduzione del comico e attore Jo Koy, statunitense al suo debutto come presentatore di un evento così importante. A consegnare invece le statuette saranno star del calibro di Michelle Yeoh, Julia Garner e Angela Bassett. L’Italia spera fra i film internazionali grazie a Io capitano di Matteo Garrone, che dovrà però vedersela con il favorito Anatomia di una caduta di Justine Triet, Palma d’oro a Cannes. In attesa di scoprire i vincitori, Variety ha stilato una lista di papabili mattatori della serata, tra cui spiccano Barbie e Oppenheimer, favoriti anche per le performance dei protagonisti, la regia e la sceneggiatura. Quanto alle serie tivù, i nomi più gettonati sono Succession, The Last of Us e The Bear.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Golden Globes (@goldenglobes)

Oppenheimer e Barbie favoriti in più categorie ai Golden Globes 2024

A differenza dei Premi Oscar, le cui nomination saranno ufficializzate il 23 gennaio, i Golden Globes vantano due categorie parallele per i migliori film, dividendo le commedie e i musical dai drammi. La ripartizione per generi potrebbe avvantaggiare rispettivamente Barbie e Oppenheimer, che non dovrebbero avere problemi nel battere la concorrenza. Il primo dovrà rivaleggiare soprattutto con Povere creature di Yorgos Lanthimos, Leone d’Oro alla Mostra del Cinema di Venezia. Più aperta la sfida fra i drama, con il film di Martin Scorsese Killers of the Flower Moon e Maestro di Bradley Cooper pronti a contendere lo scettro al biopic sul creatore della bomba atomica. I due protagonisti del Barbenheimer duelleranno nei premi per miglior regia e per la sceneggiatura nonché per le performance degli attori non protagonisti.

La notte italiana fra 7 e 8 gennaio si terrà la cerimonia dei Golden Globes. Favoriti Barbie e Oppenheimer nei film e Succession per le serie.
Margot Robbie e Greta Gerwig, con il premio Director of the Year Award per Barbie (Getty Images).

Quanto ai Golden Globes per i migliori attori, nei drama dovrebbe primeggiare Cillian Murphy per il lavoro nei panni di Robert J. Oppenheimer, nonostante la concorrenza di Bradley Cooper per Maestro e Leonardo DiCaprio per Killers of the Flower Moon. Fra le donne, la favorita è Lily Gladstone per la performance nei panni di Mollie Kyle nel film di Scorsese, ma potrebbe spuntarla anche Sandra Hüller di Anatomia di una caduta. In merito alle commedie, fra gli uomini dovrebbe vincere Paul Giamatti per The Holdovers, anche se Nicolas Cage si è fatto apprezzare dalla critica con Dream Scenario. Fra le donne sarà sfida a due fra Margot Robbie per Barbie ed Emma Stone per Povere creature. Fra le non protagoniste la più accreditata è Da’Vine Joy Randolph, vincitrice ai Capri, Hollywood per The Holdovers.

La notte italiana fra 7 e 8 gennaio si terrà la cerimonia dei Golden Globes. Favoriti Barbie e Oppenheimer nei film e Succession per le serie.
Cillian Murphy sul red carpet di Oppenheimer a Londra (Getty Images).

Animazione, box office e film internazionale: gli altri papabili vincitori

L’81esima edizione dei Golden Globes vedrà l’introduzione di una nuova categoria per i migliori risultati al botteghino. Favorito sembra essere Barbie, forte degli incassi da 1,4 miliardi di dollari, ma Variety sottolinea anche la probabile vittoria di Taylor Swift con il suo Eras Tour. Il film-concerto della star di West Reading ha incassato circa 250 milioni di dollari a livello internazionale, confermando ancor di più il successo planetario della cantante americana. L’Italia proverà a vincere il Golden Globes per il miglior film internazionale a 10 anni dal trionfo di Paolo Sorrentino con La grande bellezza grazie alla nomination di Io capitano di Matteo Garrone, già Leone d’argento a Venezia. Il favorito è però Anatomia di una caduta di Justine Triet, che i bookies danno avanti anche per una nomination agli Oscar. Nell’animazione è quasi certa la vittoria di Spider-Man: Across the Spider-Verse.

Golden Globes, fra le serie tivù è duello SuccessionThe Last of Us

I Golden Globes premieranno anche le migliori serie tivù via cavo e in streaming. Come per i film al cinema, è prevista una suddivisione fra drama e commedie o musical. Nella prima categoria sarà lotta a due tra le produzioni HBO Succession e The Last of Us, che dovrebbero spuntarla anche sulla sesta stagione di The Crown.  Fra le commedia invece Variety punta tutto su Jury Duty di Amazon, con The Bear come primo sfidante. Per le performance attoriali nei drama, spiccano il Joel Miller di Pedro Pascal in The Last of Us e Sarah Snook per Succession. Nell’altra categoria dovrebbero spuntarla Jeremy Allen White e Ayo Edebiri per The Bear. Fra le non protagoniste, la favorita è Meryl Streep per Only Murders in the Building, presente fra le nomination anche con il cast principale formato da Steve Martin, Martin Short e Selena Gomez.