Giorgia Soleri: “Ho tentato il suicidio, ero depressa ma non lo sapevo”

Annarita Faggioni
25/07/2022

Giorgia Soleri parla di un triste episodio avvenuto nel 2017 durante un periodo di depressione da cui è riuscita ad uscire grazie alla madre.

Giorgia Soleri: “Ho tentato il suicidio, ero depressa ma non lo sapevo”

“Ero depressa ma non lo sapevo, come capita a tante persone”. Così inizia la confessione di Giorgia Soleri, la quale ha dichiarato al Corriere della Sera di aver tentato il suicidio e di essere stata salvata dalla madre I fatti risalirebbero al 2017, un periodo infelice in cui ha sperimentato la depressione.

Giorgia Soleri: il tentato suicidio, poi l’amore con Damiano dei Maneskin

La Soleri ha dichiarato di sentirsi sempre stanca e di non riuscire ad alzarsi dal letto, nemmeno per quello che le piaceva fare. Poi qualcuno ha avvertito sua madre, che l’ha portata a casa e l’ha curata per circa due mesi.

Giorgia Soleri non ha mai negato i problemi di salute mentale e spesso fa campagne di sensibilizzazione sull’argomento. Attivista, fotografa e scrittrice fidanzata con Damiano dei Maneskin (“Non racconterò mai come l’ho incontrato Damiano. Non lo sa nessuno e non lo dirò. Lo spazio privato per me ha ancora un valore”), nel periodo precedente alla sua depressione, ha parlato di problemi con il proprio corpo. In quel momento lavorava come modella, ma non aveva un ottimo rapporto con se stessa poiché riteneva il corpo qualcosa da vendere per lavorare e comprarsi le attrezzature fotografiche. Poi è arrivata la cistite, primo segnale di vulvodinia.

Giorgia Soleri oggi

Se oggi Giorgia Soleri può parlare del suo percorso, è perché lo sta affrontando giorno dopo giorno. I traumi nella sua vita non sono mancati. I genitori si separano quando lei ha quattro anni e fin da bambina va in psicoterapia. Poi il padre muore a 16 anni e la giovane vive l’esperienza dell’aborto a 21. Infine, la diagnosi di vulvodinia e il baratro della depressione. Dopo un percorso di rinascita, oggi la Soleri vive un mondo nuovo, da fotografa e attivista e fuori dall’ombra di Damiano dove i suoi detrattori la vorrebbero.