Festa degli uomini in Friuli, polemiche per la gara sessista di “mangiatrici di banane”

Virginia Cataldi
02/08/2022

Scoppia la polemica per la festa degli uomini in Friuli, definita "denigratoria e sessista". Scatta la petizione dopo la gara delle banane.

Festa degli uomini in Friuli, polemiche per la gara sessista di “mangiatrici di banane”

La Festa degli Uomini in Friuli sta scatenando parecchie polemiche. Complici i video in cui donne bendate e inginocchiate mangiano banane, sui social dilaga l’indignazione. Alcuni cittadini hanno infatti indetto una petizione per abolire la ricorrenza, che si ripete ogni anni dal 1977. Secondo i promotori, si tratta di un evento “denigratorio e sessista“.

Festa degli uomini in Friuli: cosa è?

La cosiddetta Festa degli Uomini si tiene ogni anno, dal 1977, a Monteprato di Nimis. Il comune in provincia di Udine si trova in Friuli-Venezia Giulia. La ricorrenza prevede una serie di giochi, balli e riti propiziatori costruiti intorno alla figura maschile, volti a eleggere l’uomo più ‘mascolino’.

Scoppia la polemica per la festa degli uomini in Friuli, definita "denigratoria e sessista". Scatta la petizione dopo la gara delle banane.
La gara nel 2018 (Screenshot)

I riferimenti sessuali sono tantissimi e spesso i giochi coinvolgono le donne in modalità giudicate da molti come “denigratorie e sessiste”. È il caso della Gara di mangiatrici di banane, durante la quale le donne si inginocchiano bendate davanti a una tavola di legno. Dall’altro lato c’è un uomo, all’impiedi, che tiene una banana che la donna deve mordere attraverso un buco nella tavola di legno. Nel frattempo il gruppo di uomini intorno incita le ragazze, urlando frasi come “facci godere”.

Le polemiche e la risposta degli organizzatori

L’ evento attrae ogni volta tante persone, ma altrettante polemiche. Le connotazioni della gara infatti vengono definite sessiste e offensive, tanto che quest’anno è stata lanciata una petizione online per chiederne l’annullamento. 

“Perché ciò che è festa per l’uomo, o festa dell’uomo, si traduce in una forma di oppressione, denigrazione, oggettificazione e sessualizzazione per la donna e della donna?“, si legge nella nota che accompagna la raccolta firme. “La risposta, laddove dovesse mancare, desideriamo suggerirla noi: questa gara non è altro che la diretta espressione del contesto culturale in cui è stata immaginata”.

Scoppia la polemica per la festa degli uomini in Friuli, definita "denigratoria e sessista". Scatta la petizione dopo la gara delle banane.
La gara nel 2018 (Screenshot)

Gli organizzatori della festa hanno poi così risposto: “In queste ore sembrerebbe che stia circolando una interessante petizione che ci vede coinvolti. Stiamo leggendo centinaia di messaggi a riguardo che talvolta ci fanno davvero sorridere: nei prossimi giorni raccoglieremo e pubblicheremo i più divertenti e significativi! Continuate a commentare con ironia e bananosità!”.