Elezioni, il sindaco Sala attacca i politici su TikTok: «Vanno oltre la dignità umana»

Redazione
07/09/2022

Da Berlusconi a Salvini e Renzi, tanti leader hanno deciso di utilizzare il social per intercettare il voto giovanile. Il primo cittadino di Milano li critica aspramente.

Elezioni, il sindaco Sala attacca i politici su TikTok: «Vanno oltre la dignità umana»

Il sindaco di Milano Beppe Sala attacca frontalmente i politici che hanno scelto di approdare su TikTok in piena campagna elettorale. Da Silvio Berlusconi a Matteo Salvini, passando per Matteo Renzi e Giorgia Meloni, in tanti stanno tentando di utilizzare il social per accaparrarsi una fetta di voti tra i più giovani. E se la reazione è stata più che fredda, con pochissimi commenti e interazioni, ironia e sarcasmo, per Sala addirittura «ci sono politici che vanno al di là della dignità umana». Questa la sua dichiarazione durante la presentazione del calendario della Milano Fashion Week.

Sala: «Politici si affacciano al social in maniera penosa»

Non è passato inosservato l’attacco tutt’altro che sibillino lanciato dal sindaco alla presentazione del calendario della Milano Fashion Week. Parlando della Settimana della moda ha puntualizzato che «so che punteranno molto anche su TikTok, magari molto meglio di alcuni politici che in maniera un po’ penosa si affacciano a questo social». Poi ha rincarato la dose: «Ci sono politici che vanno al di là della dignità umana». Nelle ultime settimane sono stati tanti i politici, tra cui anche alcuni leader, ad iscriversi al social sperando di poter conquistare il voto dei più giovani. Beppe Sala non è su TikTok, ma ha ammesso di essere un grande fan di Instagram e di gestire il proprio profilo direttamente.

Elezioni, il sindaco Sala attacca i politici su TikTok: «Vanno oltre la dignità umana». Il primo cittadino di Milano parla anche del ministero dell'Innovazione
Chiara Bozoli, Roberta Armani e Beppe Sala (Getty)

Sala risponde a Salvini sul ministero dell’Innovazione a Milano

L’analisi di Beppe Sala sulla corsa elettorale in vista del prossimo 25 settembre passa anche dalla proposta di Matteo Salvini di un ministero dell’Innovazione da portare a Milano. «Vediamo se non è una boutade elettorale», dichiara. «Io non sono negativo, non divento negativo perché l’ha proposto Salvini, se c’è un ragionamento serio, sono disponibile a ragionare e collaborare e aspetto che chi l’ha proposto prosegua e dimostri una reale intenzione. È una scelta forte perché per la prima volta nella storia si porterebbe un ministero fuori da Roma. Non è una scelta da fare a cuor leggero».

Elezioni, il sindaco Sala attacca i politici su TikTok: «Vanno oltre la dignità umana». Il primo cittadino di Milano parla anche del ministero dell'Innovazione
Il leader della Lega Matteo Salvini (Getty)