Daniela Santanchè: «Serve un aeroporto per Cortina, arrivarci è un calvario»

Redazione
22/02/2022

Nella località veneta, per un evento organizzato da un brand di gioielli, la senatrice di Fratelli d’Italia ha commentato i problemi delle comunità montane, incluse le difficoltà in materia di trasporti. Poi ha lanciato la sua idea per la meta sciistica

Daniela Santanchè: «Serve un aeroporto per Cortina, arrivarci è un calvario»

«A Cortina serve l’aeroporto, arrivarci è un calvario». Questo l’“appello” lanciato da Daniela Santanchè, durante una visita a Cortina, in occasione di un evento organizzato da un noto brand di gioielli all’Hotel Cristallo, cui ha partecipato anche Matteo Renzi. La senatrice di Fratelli d’Italia ha parlato dell’importanza, da politico, di conoscere il territorio, poi si è soffermata sui problemi delle comunità montane, tra spopolamento e trasporti.

Daniela Santanché serve un aeroporto per Cortina, arrivarci è un calvario
Daniela Santanchè una prima cinematografica nel 2010 (Getty Images)

Daniela Santanchè: la proposta di un aeroporto per Cortina

É stato proprio parlando delle difficoltà delle comunità montane, anche in materia di spostamenti e raggiungibilità, che Daniela Santanchè ha commentato la situazione, a suo parere complessa delle strade per raggiungere Cortina. «Certo che oggi è ancora un calvario la strada per Cortina», ha dichiarato, a proposito delle  condizioni della statale che porta alla località. «Qui ci sono le montagne più belle cui sono molto legata e dove mi sento a casa», ha proseguito, manifestando il suo legame, anche affettivo, con la zona. Poi, ha suggerito una soluzione per superare i disagi di viaggio. Dopo aver auspicato un’accelerazione dei lavori relativi alla statale, la politica e imprenditrice si è fatta portavoce di una nuova “necessità” del territorio: «Serve un aeroporto a Cortina come esiste nelle più importanti località sciistiche estere dell’arco alpino». La dichiarazione è subito rimbalzata online. Nella conversazione sul momento che stiamo vivendo e sulla politica, Daniela Santanchè non ha parlato solo di problemi della zona o di trasporti, ma ha ampliato lo sguardo alla situazione del Paese. E, nel farlo, ha puntato l’indice contro il reddito di cittadinanza. Secondo la politica e imprenditrice, la misura avrebbe contribuito allo spopolamento delle montagne. «Penso allo spreco del reddito di cittadinanza dato anche a persone che non lo meritavano e che non incentiva per nulla il lavoro», ha dichiarato la senatrice del partito guidato da Giorgia Meloni. E ancora, «Sono risorse che andrebbero destinate in questo momento di rincaro bollette invece a aziende e famiglie nei territori più svantaggiati per contrastare lo spopolamento».