Covid, super green pass: scatta l’obbligo per i lavoratori over 50

Redazione
14/02/2022

Dal 15 febbraio i dipendenti pubblici e privati, oltre agli autonomi, dovranno mostrare il certificato vaccinale per accedere gli uffici. Si rischiano multe da 600 a 1.500 euro e la sospensione senza stipendio.

Covid, super green pass: scatta l’obbligo per i lavoratori over 50

Scatterà a mezzanotte uno degli obblighi maggiormente contestati da no vax e no green pass in tutto il Paese. Da domani, 15 febbraio, sarà infatti obbligatorio per gli over 50 esibire sul posto di lavoro il green pass rafforzato, l’ormai celebre super certificato verde. L’obbligo scatta per tutti, sia per i dipendenti pubblici sia privati. L’obiettivo del governo è quello di incentivare ulteriormente la vaccinazione contro il Covid in quella fascia d’età ancora restìa della popolazione, con età superiore ai 50 anni. Da qualche giorno la durata del certificato per chi ha la terza dose e per chi ha due dosi e poi è guarito è illimitata.

Super green pass per gli over 50 a lavoro: chi è esente

Sul portale del Ministero della Salute si leggono tanto le nuove norme quanto chi è esente dall’obbligo. Nella sezione dedicata alle domande più frequenti, si legge che «l’obbligo non sussiste in caso di accertato pericolo per la salute, in relazione a specifiche condizioni cliniche documentate, attestate dal medico di medicina generale o dal medico vaccinatore, nel rispetto delle circolari del Ministero della salute in materia di esenzione dalla vaccinazione anti SARS-CoV-2; in tali casi la vaccinazione può essere omessa o differita. L’avvenuta immunizzazione a seguito di malattia naturale, comprovata dalla notifica effettuata dal medico curante, determina il differimento della vaccinazione».

Covid, super green pass: scatta l'obbligo per i lavoratori over 50. Sanzioni da 600 a 1.500 euro per i trasgressori
Una protesta contro il green pass (Getty)

Super green pass over 50: cosa si rischia senza

Tra chi protesta e fa polemica sui social, c’è però chi non vuole rischiare di incorrere nelle sanzioni previste in caso di mancata osservanza dell’obbligo. Gli over 50 che non hanno il super green pass a lavoro e accederanno agli uffici senza certificazioni rischiano da 600 a 1.500 euro di multa. Inoltre chi non avrà il certificato vaccinale sarà considerato assente ingiustificato, pur non incorrendo in sanzioni disciplinari: verrà mantenuto il posto di lavoro ma senza paga di alcun tipo.

Speranza: «Obbligo vaccinale per gli over 50 è stata scelta giusta e coraggiosa»

Il governo continua in ogni caso per la sua strada. Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha parlato anche dell’entrata in vigore di questa misura durante l’ospitata nel programma Mezz’ora in più su Rai3. «Le polemiche le guardo con un certo distacco», ha dichiarato, «e penso che l’obbligo vaccinale per gli over 50 sia stata una scelta giusta e coraggiosa. Credo che dobbiamo insistere ancora sui vaccini». Speranza ha parlato anche del successo della campagna vaccinale, definita «straordinaria».

Covid, super green pass: scatta l'obbligo per i lavoratori over 50. Sanzioni da 600 a 1.500 euro per i trasgressori
Il ministro Speranza al fianco del presidente del Consiglio Mario Draghi (Getty)