Covid Italia, giù incidenza e indice Rt

Redazione
29/07/2022

Stabili i ricoveri. Due le Regioni classificate a rischio moderato. I dati del monitoraggio settimanale della cabina di regia, diffusi dall'Iss

Covid Italia, giù incidenza e indice Rt

Rispetto a una settimana fa, scendono sia incidenza settimanale a livello nazionale che indice Rt, che rimane di poco al di sopra della soglia epidemica. Sostanzialmente stabili i ricoveri dei pazienti Covid; due le Regioni classificate a rischio basso. È quanto emerge dai dati del monitoraggio settimanale della cabina di regia, diffusi dall’Istituto Superiore di Sanità.

Covid Italia, giù incidenza e indice Rt. Stabili i ricoveri. Due Regioni a rischio moderato. I dati del monitoraggio settimanale.
Covid Italia, l’Rt scende poco al di sopra della soglia epidemica (Getty Images)

Covid Italia, i dati di Rt e incidenza

Nel periodo 22-28 luglio, l’incidenza settimanale a livello nazionale è scesa a 727 casi ogni 100 mila abitanti, rispetto ai 977 del periodo in analisi precedente. L’Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 1,03, in diminuzione rispetto alla settimana precedente quando era pari a 1,23, ma ancora sopra la soglia epidemica (rappresentata dal valore 1). In calo anche l’indice di trasmissibilità basato sui casi con ricovero ospedaliero: 0,95 (al 12 luglio era a 1).

Covid Italia, stabili i ricoveri

Sostanzialmente stabile l’occupazione ospedaliera. In terapia intensiva (al 28 luglio) rimane al 4,1 per cento, stesso dato di una settimana fa. Scende leggermente quello delle aree mediche: 17 per cento, ovvero -0,1 per cento rispetto a sette giorni fa.

Covid Italia, giù incidenza e indice Rt. Stabili i ricoveri. Due Regioni a rischio moderato. I dati del monitoraggio settimanale.
Covid Italia, l’incidenza settimanale scende a 727 casi ogni 100 mila abitanti (Emanuele Cremaschi/Getty Images)

Covid Italia, due Regioni/PA a rischio moderato

Sono due le Regioni/Province Autonome classificate a rischio moderato: di queste, una è ad alta probabilità di progressione. Una regione è classificata a rischio alto per non avere raggiunto la soglia minima di qualità dei dati trasmessi all’Istituto Superiore di Sanità, mentre le restanti sono classificate a rischio basso, di cui una ad alta probabilità di progressione. Nove Regioni/Province Autonome riportano almeno una allerta di resilienza; una riporta molteplici allerte di resilienza.

Covid Italia, come sono stati rilevati i nuovi casi

La percentuale dei casi di Covid-19 rilevati in Italia attraverso l’attività di tracciamento dei contatti è in lieve aumento rispetto alla settimana precedente (12 per cento contro 11 per cento). Cresce la quota dei casi rilevati attraverso la comparsa dei sintomi (43 per cento vs 40,5 per cento), mentre è in lieve calo la percentuale dei casi diagnosticati tramite attività di screening (46 per cento, era 48 per cento).