Covid in Italia, Iss: in calo Rt, incidenza e ricoveri

Redazione
28/01/2022

Il decremento riguarda sia i posti letto nelle terapie intensive che nei reparti di area medica. I dati del report settimanale dell'Istituto Superiore di Sanità.

Covid in Italia, Iss: in calo Rt, incidenza e ricoveri

Dati confortanti emergono dal report dell’Istituto Superiore di Sanità, che monitora l’andamento della pandemia di Covid in Italia. Sono in calo i ricoveri in ospedale, sia in terapia intensiva che nei reparti di area medica. Scendono anche indice Rt e incidenza. Quest’ultima, rispetto al valore di 2.011 ogni 100 mila abitanti della scorsa settimana, scenda a 1.823. Nel periodo 5-18 gennaio, l’Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 0,97 (era a 1,31), quindi sotto la fatidica soglia epidemica di 1.

Covid in Italia, in calo Rt, incidenza e ricoveri: i dati del report settimanale sulla pandemia dell'Istituto Superiore di Sanità.
Covid in Italia, in calo Rt, incidenza e ricoveri (Getty Images)

Covid in Italia, l’occupazione ospedaliera

Questa settimana l’occupazione delle terapie intensive a livello nazionale si attesta al 16,7 per cento, a fronte del 17,3 per cento dei sette giorni precedenti. Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale è al 30,4 per cento, contro il 31,6 per cento della rilevazione del 20 gennaio.

Covid in Italia, screening e tracciamento

È in leggero aumento la percentuale dei casi rilevati attraverso l’attività di tracciamento dei contatti: 18 per cento contro il 15 per cento della scorsa settimana. Cresce anche la percentuale di casi diagnosticati attraverso attività di screening (45 per cento contro 44 per cento), mentre cala invece la percentuale dei casi rilevati attraverso la comparsa dei sintomi, 38 per cento contro 41 per cento.

Covid in Italia, in calo Rt, incidenza e ricoveri: i dati del report settimanale sulla pandemia dell'Istituto Superiore di Sanità.
Covid, cala la percentuale dei casi rilevati attraverso la comparsa dei sintomi (JAVIER TORRES/AFP via Getty Images)

Covid in Italia, 80 anni l’età media dei morti

Da inizio pandemia, è di 80 anni l’età media delle persone morte e positive al Covid in Italia. Rispetto ai deceduti non immunizzati, sia quelli con ciclo incompleto di vaccinazione che coloro con ciclo completo di vaccinazione (non sono presi in considerazione pazienti con booster) avevano un’età media notevolmente superiore: 82,6 e 84,7 contro 78,6 anni. Quasi il 18 per cento dei deceduti non era ricoverato in ospedale, il 58,5 per cento era ospedalizzato in area medica e il 23 per cento in terapia intensiva. Le persone morte in Italia per Covid inoltre avevano in media 3,7 patologie pregresse. Il report si riferisce a 138.099 pazienti deceduti e positivi a al Coronavirus in Italia dall’inizio della sorveglianza al 10 gennaio 2022.