Covid Italia, il bollettino del 22 marzo: 96.365 casi e 197 morti

Redazione
22/03/2022

Contagi in crescita e attualmente positivi che continuano ad aumentare, così come i ricoverati nei reparti.

Covid Italia, il bollettino del 22 marzo: 96.365 casi e 197 morti

L’Italia fa i conti con l’aumento dei casi Covid. Il bollettino del ministero della Salute di oggi, 22 marzo, parla di 96.365 nuovi casi in Italia. Un numero nettamente in crescita, che richiama a qualche settimana fa, nel momento in cui la curva ha cominciato la sua discesa, ora invertita. Ieri i nuovi contagi, anche in virtù dei test realizzati domenica, erano 32.573. Il tasso di positività è aumentato dello 0,1 per cento, arrivando a quota 15. 691.896 i tamponi antigenici e molecolari processati nel Paese in 24 ore. A crescere è anche il dato dei decessi, passati da 119 a 197. Preoccupano i numeri perché aumentano anche i ricoverati: +241 nei reparti, sebbene si registri un -8 in terapia intensiva. 71.380, invece, i guariti.

Covid Italia, il bollettino del 22 marzo: 96.365 casi e 197 morti. Ulteriore crescita della curva epidemica, aumentano anche i ricoveri
Operatori sanitari impegnati in un reparto Covid (Getty)

Covid Italia: i numeri totali

Gli attualmente positivi salgono così a quota 1.200.607. Oggi l’Oms ha aspramente criticato alcuni Paesi dell’Unione Europa, tra cui l’Italia, per aver tolto le misure anti-Covid «troppo brutalmente». Una scelta che secondo l’Organizzazione mondiale della sanità sarebbe alla base dell’aumento dei casi. In Italia sono 9.424 i ricoverati con il virus, 455 in terapia intensiva. Dall’inizio della pandemia i casi sono stati 13.992.092, di cui 12.633.384 guariti e 158.101 vittime.

Covid Italia: i dati sui vaccini

Risalgono anche i numeri riguardanti i vaccini anti Covid. Dopo il calo di domenica, ieri sono state somministrate 48.083 dosi in tutta Italia. 180 i monodose, poi 2.183 prime dosi, 6.71 seconde e 38.969 terze. 135.503.440 complessivamente le dosi di vaccino anti Covid somministrate dall’inizio della campagna vaccinale, il 26 dicembre 2020. Gli italiani ad aver completato il ciclo sono 48.456.589, quasi il 90 per cento degli over 12 – 89,72 per cento. E tra questi, l’83,92 per cento ha ricevuto anche la dose addizionale: sono in 38.500.836. Aumentano i vaccinati tra i 5 e gli 11 anni: in 1.224.540 hanno ricevuto due dosi, con almeno una sono in 1.370.560. A loro si aggiungono 774.584 bambini che sono guariti da massimo 6 mesi e non avevano ricevuto il vaccino.

Covid Italia, il bollettino del 22 marzo: 96.365 casi e 197 morti. Ulteriore crescita della curva epidemica, aumentano anche i ricoveri
La somministrazione di una dose di vaccino (Getty)