Covid Italia, il bollettino del 22 luglio: 71.075 nuovi casi e 155 morti

Redazione
22/07/2022

Il picco dell'ondata estiva sembra superato, anche se i decessi restano alti. Scendono nuovi contagiati, attualmente positivi e ricoverati.

Covid Italia, il bollettino del 22 luglio: 71.075 nuovi casi e 155 morti

Il picco dell’ondata estiva di Covid vissuto dall’Italia nel corso delle ultime settimane sembra essere ormai superato. La curva epidemica ha cominciato la propria discesa, con un ribasso sensibile di nuovi contagiati, tasso di positività e ricoverati. Resta alto il numero dei decessi, che nel bollettino di oggi del ministero della Salute sono 155, due meno rispetto agli ultimi due giorni. Il divario maggiore lo fanno registrare, invece, i contagiati. Se ieri erano stati 80.653, nelle ultime 24 ore ne sono stati trovati 71.075, su un totale di 341.191 tamponi processati in tutto il Paese. Il tasso di positività scende per il terzo giorno consecutivo: adesso è del 20,8 per cento. Calano anche i ricoverati: -40 in area medica e -5 nelle terapie intensive. E infine i guariti, ancora una volta un numero superiore ai nuovi positivi: sono stati 77.894.

Covid Italia, il bollettino del 22 luglio: 71.075 nuovi casi e 155 morti. Il picco sembra superato e la curva inizia a calare
Un infermiere in terapia intensiva (Getty)

Covid Italia: i numeri totali

Gli attualmente positivi hanno ricominciato la loro lenta discesa. All’inizio della nuova ondata, oltre un mese va, erano circa 600mila. Oggi sono 1.449.439, ma in calo negli ultimi due giorni. Tra loro ci sono 1.438.090 persone in isolamento domiciliare, mentre in 10.944 hanno sintomi tali da richiedere il ricovero in ospedale. In terapia intensiva ci sono 405 pazienti, con 43 ingressi giornalieri. In totale dall’inizio della pandemia a oggi ci sono stati 20.539.016 positivi in Italia. A guarire sono stati in 18.918.895, mentre le vittime sono state 170.682.

Covid Italia: i dati sui vaccini

Il totale di dosi di vaccino anti Covid somministrate dal 26 dicembre 2020 a oggi è di 139.073.241. Tra gli over 12 hanno completato il ciclo primario, ricevendo prima e seconda dose, 48.663.615 italiani, pari al 90,13 per cento della popolazione presa in esame. Si passa al 91,52, invece, se si conta chi ha almeno una dose e addirittura al 95,85 se si aggiungono i guariti dal Covid negli ultimi sei mesi senza alcuna somministrazione ricevuta. Meno, invece, gli italiani che hanno ricevuto la terza dose: 39.905.424, l’83,65 per cento degli aventi diritto. E poi le quarte dosi. A poterle ricevere sono gli over 60 oltre agli immunocompromessi e i fragili. Nel primo caso il 9,97 per cento della popolazione si è sottoposta alla vaccinazione: sono 1.416.988 persone. Nel secondo, invece, la percentuale è del 21,21, con 494.134 persone coinvolte.

Covid Italia, il bollettino del 22 luglio: 71.075 nuovi casi e 155 morti. Il picco sembra superato e la curva inizia a calare
La somministrazione di una dose di vaccino anti Covid (Getty)