Il No Green Pass triestino Fabio Tuiach ha preso il Covid: «Colpa degli idranti»

Redazione
25/10/2021

A comunicarlo è lo stesso ex consigliere leghista sui social che ribadisce le sue posizioni contro green pass e vaccino.

Il No Green Pass triestino Fabio Tuiach ha preso il Covid: «Colpa degli idranti»

Fabio Tuiach, 41 anni, portuale triestino, ex consigliere leghista ora in Forza Nuova e tra i protagonisti delle proteste no Green Pass di Trieste ha comunicato di aver contratto il Covid. Il contagio, sostiene lui, sarebbe da attribuirsi agli idranti utilizzati dalla polizia per liberare il presidio dei manifestanti al porto. È stato lui stesso a darne l’annuncio sui social, mantenendo il suo scetticismo assoluto sulla gravità della malattia e sull’utilità di fare prevenzione.

Quante persone ha contagiato Tuiach?

Non si sa da quanti giorni l’uomo abbia contratto il virus e quante persone possa aver contagiato dato che Tuaich è andato in piazza senza mascherina e ha avuto centinaia di contatti ravvicinati con i manifestanti. Non solo: Tuiach  era stato visto ai varchi del porto, dove aveva cercato di fermare un automobilista, ma era stato dissuaso dai suoi stessi colleghi. Poi si era trasferito in Piazza Unità, partecipando a tutte le principali fasi della settimana no Green Pass che ha avuto Trieste come capitale. Poi gli è venuta la febbre (39 gradi) e ha eseguito due tamponi salivari, risultando positivo. Adesso farà il test molecolare per avere una conferma. Anche la moglie dell’uomo ha contratto il Covid.

Cosa ha scritto Tuiach sui social

Via social Fabio Tuiach ha scritto: «Ho preso il Covid perché sono stato sotto gli idranti della polizia, che mi hanno fatto prendere freddo. Alcuni medici che ho conosciuto durante la manifestazione e con cui pregavo il Rosario, mi hanno consigliato di prendere vitamine e antinfiammatori. E così sto facendo. Io resto comunque contrario all’obbligo vaccinale, mi sembra una ingiustizia da dittatura. In porto lavoriamo con i turchi che non sono vaccinati. In Italia c’è il caos, il governo non pensa agli italiani. Ora ho io il Covid, ma non ho paura. Un vero cattolico non ha paura. Non farò mai il vaccino».

Chi è Tuiach: dagli attacchi a Liliana Segre a quelli alle coppie gay

Tuiach era già noto in passato per aver attaccato Liliana Segre («Io da profondamente cattolico mi sono sentito un po’ offeso perché (Liliana Segre) ha detto che Gesù era ebreo», disse in consiglio comunale nel 2019), le coppie gay e Stefano Cucchi. Non solo: negò persino il  femminicidio, per poi fare un passo indietro. Nei giorni scorsi è diventato uno dei protagonisti delle proteste no Green pass di Trieste. «Noi portuali abbiamo sempre lavorato anche quando è esplosa la pandemia. Tanti hanno preso il Covid qua, ma noi prima abbiamo sempre lavorato e fino a ora non ci siamo mai fermati, invece adesso per farci lavorare ci viene chiesto il Green pass. Non possiamo essere obbligati a questo per poter lavorare», aveva detto alle manifestazioni.