Covid, l’Ema approva il vaccino contro Omicron

Redazione
01/09/2022

In Italia si attende il via libera dell'Aifa, che arriverà lunedì 5 settembre. Il ministro della Salute Roberto Speranza conta «di averli disponibili entro metà settembre».

Covid, l’Ema approva il vaccino contro Omicron

Il ministro della Salute Roberto Speranza l’aveva annunciato già ieri e oggi è arrivata l’ufficialità: l’Ema ha approvato il vaccino anti-Covid contro la variante Omicron. L’Agenzia Europea del Farmaco ha dato il via libera e adesso toccherà all’Aifa dare l’autorizzazione all’immissione in commercio. La riunione del comitato tecnico-scientifico è in programma per lunedì 5 settembre, ma anche in questo caso appare una formalità: l’approvazione ci sarà. Nelle prossime settimane si aprirà una nuova fase della campagna vaccinale, con una doppia lotta al ceppo originale del Covid e, contemporaneamente, alla variante Omicron. Speranza ha affermato che l’Italia «conta di averli disponibili entro metà settembre».

Covid, l'Ema approva il vaccino contro Omicron. In Italia si attende il via libera dell'Aifa, che dovrebbe arrivare il 5 settembre
La sede dell’Ema ad Amsterdam (Getty)

Conto alla rovescia per il vaccino bivalente

Adesso, quindi, sarà questione di tempo prima che i vaccini bivalenti messi a punto da Pfizer-Biontech e Moderna, le due aziende leader della campagna vaccinale contro il Covid, vengano somministrati. In ogni dose del nuovo vaccino ci saranno innanzitutto 25 microgrammi in grado di combattere il virus originale, cioè quello diffusosi nel 2020. L’altra metà, quindi altri 25 microgrammi, neutralizzeranno Omicron. Le due aziende hanno testato per settimane i nuovi bivalenti e sono convinte della risposta efficace che questi potranno dare anche contro la variante, che negli ultimi mesi ha ampliato la portata della pandemia.

Stella Kyriakides: «Attendiamo parere anche sui vaccini contro Omicron BA.4 e BA.5»

La commissaria Ue alla Salute, Stella Kyriakides, ha commentato: «Fatta salva la valutazione scientifica dell’Ema, nelle prossime settimane ci aspettiamo anche un parere sui vaccini adattati Omicron BA.4 e BA.5 come parte del nostro ampio approccio al portafoglio di vaccini che ha caratterizzato il nostro lavoro sin dall’inizio». Questo perché il vaccino aggiornato combatterà la variante Omicron BA.1, cioè il ceppo principale nato dal Covid originale. L’Ema sta valutando anche un altra versione del nuovo bivalente, proprio contro le due sottovarianti, approvato ieri negli Usa. Le autorità confermano che anche il vaccino autorizzato oggi dall’Agenzia europea del farmaco, però, ha ripercussioni importanti nella lotta alle sottovarianti.

Covid, l'Ema approva il vaccino contro Omicron. In Italia si attende il via libera dell'Aifa, che dovrebbe arrivare il 5 settembre
La somministrazione di una dose di vaccino (Getty)

Il nuovo vaccino bivalente sarà somministrato come booster

E se nel corso dei prossimi mesi, quindi, vedremo vaccini ancora più aggiornati, in tanti si chiedono chi potrà ricevere il nuovo bivalente già da metà settembre. Il vaccino contro Omicron sarà somministrato come booster, quindi come terza o quarta dose. Tutti gli over 12 che avranno completato il ciclo primario, ricevendo prima e seconda dose, potranno riceverlo. L’unica discriminante è che l’ultima somministrazione sia stata fatta almeno da due mesi.