Congedo parentale, come funziona l’indennizzo fino ai 12 anni

Debora Faravelli
01/04/2022

Con le nuove disposizioni, chi usufruisce del congedo parentale potrà godere dell'indennizzo fino a quando il figlio ha 12 anni: come funziona.

Congedo parentale, come funziona l’indennizzo fino ai 12 anni

Il congedo parentale è un periodo di astensione facoltativo dal lavoro concesso ai genitori per prendersi cura del figlio nei suoi primi anni di vita: vediamo come funziona questa possibilità data per un periodo complessivo non superiore a 10 mesi tra entrambi i genitori (può salire ad 11 qualora il padre usufruisca di almeno 3 mesi di permesso).

Congedo parentale: come funziona

Spettante ad entrambi i genitori per ogni bambino fino al compimento del dodicesimo anno di età, l’indennità riconosciuta nei giorni coperti dal congedo è pari al 30% della retribuzione nei primi 9 mesi e fino ai 12 anni del figlio indipendentemente dal reddito di chi lo richiede. Si tratta di una novità introdotta nel 2022 che diventerà operativa solo quando l’INPS recepirà la norma governativa; fino ad allora continueranno a valere le regole già previste, ovvero l’indennizzo per 6 mesi e soltanto se usufruito fino ai 6 anni del figlio (tra i 6 e gli 8 anni il congedo è pagato solo in presenza di determinate condizioni).

Congedo parentale: quanti giorni di permesso

I periodi di permesso richiedibili, a giorni o ad ore, variano in base alla tipologia dell’occupazione del genitore e sono pari a:

  • 6 mesi per le madri dipendenti;
  • 6 mesi per i padri dipendenti, elevabili a 7 qualora questi si astengano dal lavoro per un periodo continuativo o frazionato non inferiore a 3 mesi;
  • 10 mesi per il genitore solo (con le nuove disposizioni diventeranno 11);
  • 3 mesi entro il primo anno di vita del bambino per i lavoratori iscritti alla gestione separata INPS;
  • 3 mesi entro il primo anno di vita del bambino per le lavoratrici autonome.

Possono usufruire del congedo parentale anche i lavoratori dipendenti che hanno un figlio adottivo entro i primi 12 anni dall’ingresso del minore nella famiglia. Lo strumento decade quando quest’ultimo compie la maggiore età.

Congedo parentale: come richiederlo

La domanda per ricevere il congedo deve essere presentata all’INPS prima dell’inizio del periodo richiesto (vengono pagati solamente i giorni fruiti dopo la presentazione della domanda). Il metodo consigliato per l’invio della richiesta è online – se in possesso di Spid, CIE o CNS. In alternativa è possibile chiamare il call center al numero verde 803 164 o a quello a pagamento 06 164 164. Ci si può inoltre rivolgere ad un patronato con gli intermediari dell’istituto che assisteranno i genitori nella procedura telematica.