Cinema in Italia, nel 2023 sfiorati i 500 milioni di incassi: vince Cortellesi

Fabrizio Grasso
10/01/2024

Oltre 70 milioni di presenze in sala, spinte da C’è ancora domani ma anche da Barbie e Oppenheimer. In crescita il contributo dei film nazionali, che rappresentano il 24,3 per cento degli introiti totali e registrano il 100 per cento in più del 2022. I dati del nuovo rapporto Cinetel.

Cinema in Italia, nel 2023 sfiorati i 500 milioni di incassi: vince Cortellesi

Il cinema italiano è in netta crescita. È quanto emerge dal rapporto Cinetel sul 2023, dove le sale del nostro Paese hanno fatto segnare un netto rialzo in termini di incassi e presenze, più che raddoppiati rispetto ai 12 mesi precedenti. Dall’1 gennaio al 31 dicembre infatti il botteghino ha totalizzato quasi 500 milioni di euro (495.692.418) con poco più di 70 milioni di biglietti venduti, rispettivamente il 61,6 e il 58,6 per cento in più del 2022. Vera forza trainante sono stati C’è ancora domani di Paola Cortellesi, campione della stagione, e Barbie di Greta Gerwig che hanno contribuito assieme per quasi 65 milioni di euro. Senza dimenticare Oppenheimer, biopic di Christopher Nolan premiato ai Golden Globes, che in Italia ha totalizzato circa 27 milioni. In forte crescita i dati delle produzioni italiane, che hanno guadagnato complessivamente 120 milioni, il 24,3 per cento del totale.

Oltre 70 milioni di presenze e quasi 500 milioni di incassi. Il cinema italiano sorride nel 2023 grazie al successo di Cortellesi e Barbie.
Paola Cortellesi in una scena del film (Screenshot YouTube).

Cinema in Italia, dalle presenze agli incassi: dati in aumento rispetto al 2022

Il primo anno di ritorno alla normalità post-pandemica ha visto l’arrivo in sala di 736 nuovi film, 235 in più rispetto al 2022 e 194 in più rispetto alla media del periodo pre-Covid fra il 2017 e il 2019. Il 48,4 per cento del totale, ossia 356, è italiano con un aumento del 50,3 per cento se paragonato ai dati di 12 mesi prima. Solamente 15 titoli hanno fatto uso della tecnologia 3D, mentre per quanto riguarda il formato Imax si sale a 21 per incassi di soli 3,7 milioni di euro. Oltre ai nuovi lungometraggi bisogna segnalare la presenza di 439 contenuti complementari che comprendono eventi, edizioni speciali, riedizioni e cortometraggi, che hanno però contribuito a poco meno del 3 per cento degli incassi totali (circa 13,6 milioni).

Oltre 70 milioni di presenze e quasi 500 milioni di incassi. Il cinema italiano sorride nel 2023 grazie al successo di Cortellesi e Barbie.
Margot Robbie, protagonista di Barbie, ai Golden Globes 2024 (Getty Images).

L’andamento del 2023 ha fatto registrare numeri importanti anche nel corso dell’estate. Il box office infatti ha avviato una costante crescita ad aprile, con l’arrivo in sala dei grandi titoli internazionali, ma è a luglio che si è assistito alla differenza positiva più ampia, con un +97,4 per cento, secondo miglior risultato di sempre per il periodo. Eccellente anche agosto (+35,1 per cento), migliore performance di sempre per un mese spesso considerato fuori stagione. Si tratta di numeri incredibili che hanno potuto sfruttare l’arrivo al cinema di due fra i film più attesi del 2023, ossia Barbie e Oppenheimer, che hanno chiuso rispettivamente al secondo e al terzo posto della classifica al box office nel Belpaese alle spalle di C’è ancora domani con 4,3 e 3,7 milioni di spettatori.

Il successo di Paola Cortellesi e i numeri della Top 10

A trainare il cinema in Italia è stato C’è ancora domani, esordio alla regia di Paola Cortellesi ancora in programmazione, che ha totalizzato 32,9 milioni di euro. La sua uscita ha permesso alla produzione nazionale di registrare il miglior novembre della storia, con una crescita del 111 per cento rispetto alla media pre-pandemica. Il suo arrivo nelle sale ha consentito di superare, in valori assoluti, la controparte statunitense, prima tre quelle straniere per presenze e titoli, 102 nel corso del 2023. Gran parte degli incassi (37,1 per cento) e delle presenze (35,8) sono attribuibili ai film in Top 10, di cui otto hanno superato i 10 milioni di euro. Si tratta, oltre ai primi tre già citati, di Super Mario Bros., Avatar – La via dell’acqua (uscito a dicembre 2022), La Sirenetta, Fast X e Guardiani della Galassia Vol. 3. Chiudono le prime 10 posizioni Wonka e Assassinio a Venezia.

Per quanto riguarda invece le produzioni italiane più viste al cinema nel 2023, alle spalle di Paola Cortellesi ci sono i Me contro Te. Luì e Sofì hanno infatti guadagnato 4,8 milioni di euro con il loro Missione nella Giungla, uscito a gennaio, e 4,5 con Vacanze in Transilvania, sbarcato in sala a ottobre. In mezzo si sono piazzati Tre di troppo con Fabio De Luigi (4,7 milioni) e Santocielo di Ficarra e Picone (4,6 milioni). Sesta posizione per Io capitano di Matteo Garrone che ha incassato 4,4 milioni, circa 200 mila euro in più de Il sol dell’avvenire di Nanni Moretti. In Top 10 anche Le otto montagne (4,03), Comandante (3,5) e L’ultima notte di Amore (3,4).