Morto Renato Cecchetto, era stato il doppiatore di Shrek

Redazione
24/01/2022

Attore di cinema e teatro, aveva recitato in oltre 80 film. A darne l'annuncio il sindaco di Adria, comune in provincia di Rovigo, dove era nato 70 anni fa.

Morto Renato Cecchetto, era stato il doppiatore di Shrek

È morto Renato Cecchetto. Attore di cinema e teatro, doppiatore era stato la voce di Shrek, oltre che di molti altri personaggi dell’universo Pixar. Deceduto a Roma ieri, domenica 23 gennaio, aveva 70 anni. A dare la notizia Omar Barbierato, sindaco di Adria, comune in provincia di Rovigo, dove l’attore era nato il 28 ottobre del 1951. «Esprimo il mio personale #cordoglio e quello di tutta la comunità adriese che rappresento, alla famiglia di Renato, alla moglie Miriam, al figlio, alla sorella Alice e a quanti gli erano vicini», ha scritto su Facebook il primo cittadino.

Cecchetto protagonista di oltre 80 film

Protagonista di oltre 80 film, Cecchetto nella sua lunga carriera era stato diretto da registi del calibro di Mario Monicelli, Steno, Marco Ferreri, Damiano Damiani e Florestano Vancini. Tra le altre, era apparso in pellicole come Amici miei – Atto II, Fracchia la belva umana, Fantozzi alla riscossa, Parenti serpenti e Pierino colpisce ancora. Importante anche la sua produzione televisiva, in cui aveva interpretato il giudice Bordonaro nelle prime due edizioni della serie La piovra, oltre ad aver recitato ne I racconti del maresciallo.

L’amore di Cecchetto per il teatro

Per quanto riguarda l’attività di doppiatore, la sua fama è legata soprattutto al personaggio di Shrek, l’orco verde della Pixar. Ma Cecchetto è stato anche la voce di John Ratzenberger e di Cleveland Brown a partire dall’undicesima stagione de I Griffin. Formatosi all’Accademia nazionale d’arte drammatica Silvio D’amico, i primi passi li mosse a teatro nella capitale. Un amore mai abbandonato, anzi coltivato anche negli anni più recenti. Nel 2012 ha così portato in scena la prima nazionale de La moglie del fornaio di Marcel Pagnol interpretando il ruolo di Aimable e firmando traduzione e regia. Ancora, nel 2014 ha diretto Physique des rôles di Miriam Spera in prima nazionale al Teatro Trastevere di Roma. Sempre di Miriam Spera, nel 2016 La Recita di Lolek e nel 2018 Rear Wall – Il muro sul cortile, entrambi andati in scena al Teatro Petrolini di Roma.