Calenda presenta il programma: “Obiettivo Draghi premier”

Virginia Cataldi
18/08/2022

Carlo Calenda ha presentato il programma della coalizione Azione e Italia Viva. Dalle tasse all'Irpef, dal Pnrr al salario minimo.

Calenda presenta il programma: “Obiettivo Draghi premier”

Carlo Calenda ha presentato il programma elettorale della coalizione Azione e Italia viva. Alla conferenza stampa che si è tenuta stamattina hanno partecipato anche le due ministre ex Forza Italia Mariastella Gelmini e Mara Carfagna. Poi Luigi Marattin, presidente della Commissione finanze della Camera, Elena Bonetti, ministra per le Pari opportunità e per la famiglia. Infine la capogruppo di Italia viva alla Camera, Maria Elena Boschi. Linea comune dello schieramento è quella di correre per un Draghi bis.

Carlo Calenda presenta il programma elettorale della coalizione

Il leader di Azione Carlo Calenda ha presentato il programma elettorale della coalizione che include il partito di Matteo Renzi, Italia Viva. Secondo quanto emerso in conferenza stampa, lo schieramento intende proporre una linea in continuità con il governo dimissionario. Si impegna, cioè, a portare avanti le riforme del Piano di ripresa e resilienza e i punti dell’agenda di Mario Draghi. “Al Pnrr mancano l’85 per cento degli obiettivi. Noi ci concentriamo su questo”, ha dichiarato infatti Carlo Calenda.

Carlo Calenda ha presentato il programma della coalizione Azione e Italia Viva. Dalle tasse all'Irpef, dal Pnrr al salario minimo.
Carlo Calenda. (Getty)

Altri temi oggetto della politica del Terzo polo sono il cambiamento climatico e il salario minimo. Nel primo caso Calenda propone di utilizzare il nucleare, perché a suo dire senza emissioni e non incostante, come le rinnovabili. Per quanto riguarda l’introduzione di un salario minimo a 9 euro, la coalizione è compatta nel volerlo introdurre. Tuttavia, in merito ai bonus così come fatti in precedenza, c’è assoluta contrarietà. Secondo il Terzo polo, inoltre, il reddito di cittadinanza va rivoluzionato (“e cambiato di nome”). Una vicinanza ai temi del lavoro che ha ribadito anche Mara Carfagna, concentrandosi sui temi del sud: “Bisogna garantire il tempo pieno che al sud è quasi un miraggio”.

Cavalli di battaglia: tasse e Irpef 

Il leader di Azione si è anche pronunciato in merito alle tasse. “Vanno diminuite”, ha detto, senza però lasciare campo a patrimoniali o tasse di successione. Cavallo di battaglia è invece la riduzione dell’Irpef, in particolare per i giovani. “Una detassazione completa fino ai 25 anni e al 50 per cento fino ai 30”, ha specificato Luigi Marattin. Sulla presenza statale invece la coalizione si posiziona sulla linea di “uno stato forte, ma non pervasivo”. E di conseguenza: “Alitalia va venduta e l’Ilva va riprivatizzata”.

Per ultima si è espressa Maria Elena Boschi sulla giustizia. “Per noi garantismo e giustizialismo non sono due facce della stessa medaglia. Per noi il giustizialismo è un’aberrazione”, ha affermato. Ha poi detto che la coalizione si impegnerà per un intervento importante sulle carceri e sul Consiglio superiore della magistratura.

Carlo Calenda ha presentato il programma della coalizione Azione e Italia Viva. Dalle tasse all'Irpef, dal Pnrr al salario minimo.
Carlo Calenda