Guten Tag

Redazione
29/10/2021

Il 29 ottobre 1950 nasceva a Crotone Rino Gaetano. Voce graffiante e irriverente, morì in seguito a un incidente stradale a soli 31 anni. Tag43 vi augura il buongiorno con il brano Ti ti ti ti.

Guten Tag

Irriverente e sfacciato. Capace di mescolare all’interno di testi apparentemente scanzonati e leggeri, frecciate taglienti. Rino Gaetano nacque a Crotone il 29 ottobre 1950 e morì a Roma il 2 giugno del 1981, per le conseguenze di un incidente stradale. In appena 31 anni, tuttavia, riuscì a ritagliarsi un posto da protagonista nel vasto universo della musica italiana. Il merito fu di una voce graffiante e particolare, ma soprattutto del singolo Gianna, canzone con la quale si classificò terzo al festival di Sanremo del 1978, alle spalle dei Matia Bazar e Anna Oxa. Interpretato sul palco dell’Ariston, cilindro in testa e ukulele in mano, il brano in breve tempo divenne una hit e segnò uno spartiacque nella carriera dell’artista, fino ad allora apprezzato dall’ambiente, ma poco compreso dal grande pubblico.

Rino Gaetano, dai primi singoli al successo

Anche la famiglia, con cui si era trasferito nella Capitale ancora bambino, provò a osteggiarne l’ascesa. I genitori, avrebbero voluto per il figlio un destino, più sicuro, da impiegato in banca, prospettiva, però, mai presa in considerazione da Gaetano, che in quegli stessi anni, tra il 1972 e il 1975, muoveva i primi passi nel mondo della musica. Al 1973, sotto lo pseudonimo di Kammamuri’s, risale il primo singolo I love you Marianna. Nel 1974 arrivò l’album d’esordio, Ingresso libero, e nel giro due anni, alcune delle canzoni di maggior successo, rispettivamente Ma il cielo è sempre più e Mio fratello è figlio unico.

Come detto, però, saranno Sanremo e Gianna il vero trampolino per la fama. E decisivo, in tal senso, si rivelerà il ruolo della casa discografica, che si oppose fermamente all’idea covata da Rino di portare sul palco dell’Ariston un altro pezzo, quel Nuntereggae più, infarcito di nomi altisonanti e considerato troppo spudorato, specie per i canoni dell’epoca. La scelta si rivelerà quanto mai azzeccata. La gloria, tuttavia, durerà poco, stroncata dalla morte, appena tre anni più tardi. Di ritorno a casa a tarda sera, Rino Gaetano a bordo della sua auto ebbe un incidente lungo la via Nomentana, a Roma. Trasportato al policlinico Umberto I in condizioni gravissime necessitava di un intervento traumatologia cranica, operazione per la quale la struttura non era attrezzata. Venne così trasferito al Gemelli, dove si spense alle 6 del mattino successivo. Tag43 ricorda l’artista con Ti ti ti ti, singolo del 1980, inserito nell’album E io ci sto.