Via da Mosca: il brand russo di smartphone Inoi diventa estone

Matteo Innocenti
26/10/2022

Le pagine dedicate alla Federazione Russa e alla Bielorussia sono scomparse dal sito web, sostituite da una con la bandiera della Comunità degli Stati Indipendenti.

Via da Mosca: il brand russo di smartphone Inoi diventa estone

Dall’inizio della guerra in Ucraina sono numerosi i brand che hanno lasciato la Federazione Russa. Non era ancora successo, però, che un marchio russo decidesse di abbandonare il Paese. Ecco il primo: Inoi, brand di smartphone (prodotti però in Cina), che si è riposizionato come “estone”. Lo scrive Kommersant.

LEGGI ANCHE: Mercedes lascia la Russia: la società ha venduto lo stabilimento di Mosca

Il brand russo di smartphone Inoi diventa estone. I dispositivi del marchio sono però ancora in vendita in Russia.
Il brand russo di smartphone Inoi è adesso estone (Inoi)

Dalla Russia all’Estonia, nessun commento da parte del brand

Inoi, di proprietà dell’ex comproprietario del distributore IT VVP Group (che funge da fornitore ufficiale del marchio) Sergey Fomin, ha lasciato il Paese. Un rappresentante del marchio ha dichiarato a Kommersant che la società «non rilascia commenti nella Federazione Russa, poiché è estone». L’addio di Inoi alla Russia, con passaggio in Estonia, sarebbe avvenuto circa un mese fa. Le pagine dedicate a Russia e Bielorussia sono scomparse dal sito web di Inoi, sostituite da una con la bandiera della Comunità degli Stati Indipendenti. Il vessillo russo, spiega Kommersant, è sparito dal sito di Inoi in un momento imprecisato tra marzo a settembre, aggiunge il giornale.

Il brand russo di smartphone Inoi diventa estone. I dispositivi del marchio sono però ancora in vendita in Russia.
Gli smartphone Inoi sono di produzione cinese (Getty Images)

In Russia Inoi ha una quota di mercato inferiore all’1 per cento

I primi smartphone con marchio Inoi utilizzavano il sistema operativo Aurora, un fork russo di Sailfish OS dell’azienda finlandese Jolla. Preso atto di dati di vendita particolarmente insoddisfacenti, il brand si è successivamente riposizionato, iniziando a proporre smartphone low cost con sistema operativo Android, assemblati in Cina. Nel 2019, Inoi è diventata leader nelle vendite di telefoni economici in Russia. Attualmente, la quota dell’azienda sul mercato dei telefoni fissi è del 5,9 per cento, mentre in quello degli smartphone è inferiore all’1 per cento. Nonostante il passaggio in Estonia, I dispositivi con marchio Inoi sono ancora in commercio in Russia nei punti vendita Eldorado, Citylink, Beeline e in altri negozi.