Bartolini, storico oro nel corpo libero ai mondiali di ginnastica

Matteo Innocenti
23/10/2021

L'ultimo podio nella specialità risaliva al 1966, con il bronzo di Menichelli. E per l'Italia è arrivato anche l’argento di D’Amato nel volteggio.

Bartolini, storico oro nel corpo libero ai mondiali di ginnastica

Il magico 2021 di grandi successi sportivi azzurri non è ancora finito. Dopo l’oro per Letizia Paternoster nella gara ad eliminazione ai mondiali di ciclismo su pista di Roubaix, nella notte è arrivato lo storico trionfo di Nicola Bartolini nel corpo libero ai campionati del mondo di ginnastica che si tanno svolgendo a Kitakyushu, in Giappone. L’ultima medaglia della specialità risaliva al 1966 con Menichelli, mentre nell’evento l’oro mancava in generale dal 1997, quando Jury Chechi vinse la gara degli anelli.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da CONI (@conisocial)

Bartolini, da Cagliari al tetto del mondo

Cagliaritano classe 1996, 170 centimetri per 65 chilogrammi, Bartolini ha chiuso il suo esercizio con 14,800 punti, mettendosi alle spalle il giapponese Kazuki Minami (14,766 punti) e il finlandese Emil Soravuo (14,700). Ha così coronato alla grande uno strepitoso 2021, in cui ha ottenuto anche la medaglia di bronzo al corpo libero agli Europei di Basilea e quella d’oro ai Campionati Assoluti Italiani di Napoli. Bartolini aveva partecipato per la prima volta ai Mondiali nel 2014, a Nanning, prendendo parte anche all’edizione successiva di Glasgow e solo un problema alla spalla gli aveva impedito di partecipare ai Giochi Olimpici di Rio nel 2016.

Bartolini, la gioia di Valentina Vezzali

«Non era mai accaduto che un italiano vincesse un Mondiale nel corpo libero. Nicola Bartolini stamattina ci regala questa gioia grandissima! Grazie Nicola e complimenti alla Federginnastica», ha commentato sui social la sottosegretaria allo Sport Valentina Vezzali. A differenza di quanto riportato da alcune testate, non è vero che l’oro in questa disciplina mancava dai Mondiali del 1913 di Parigi: in quell’occasione il ginnasta Giorgio Zampori vinse sì tre gare, ma si trattava di anelli, cavallo con maniglie e parallele.

Dopo l’oro di Bartolini, l’argento per D’Amato

«Che periodo fantastico per lo sport azzurro!», ha scritto poi Vezzali. A conferma del magic moment italiano, nella notte è arrivato anche uno storico argento per Asia D’Amato nel volteggio. L’azzurra ha chiuso con il punteggio di 14.083. Oro alla brasiliana Rebeca Andrade con 14.966 punti, bronzo alla russa Angelina Melnikova con 13.966. D’Amato è la seconda italiana a conquistare una medaglia iridata nell’individuale dopo Vanessa Ferrari.