Redazione

Nella zona tra Tigri ed Eufrate l'aumento delle temperature colpisce duro: raccolti distrutti, mancanza di acqua e gente costretta a emigrare
Mezzaluna calante
Nella zona irachena tra Tigri ed Eufrate, l'antica Mesopotamia, l'aumento della temperatura colpisce duro: i raccolti vanno distrutti, il bestiame è allo stremo e manca l'acqua potabile. La culla della civiltà è diventata una tomba.