Avatar

Redazione

I giudici statunitensi non hanno ritenuto Nestlé e Cargill responsabili per ciò che succede nelle fattorie africane da cui comprano il cacao
Il cacao della vergogna
Nel rigettare il ricorso di sei uomini, che avevano accusato Nestlé e Cargill di schiavitù minorile, la Corte Suprema Usa ha ritenuto i due colossi "non responsabili" di quanto accade nelle fattorie africane da cui acquistano il cacao. Il settore vale 130 miliardi all'anno, ma gli agricoltori vivono ben al di sotto della soglia di estrema povertà.
simboli segreti
Il simbolismo nascosto di Caravaggio
Nella celebre Cena di Emmaus, esposta alla National Gallery di Londra, due dettagli trasformano il significato dell'opera: due rametti che sembrano smagliati nel cesto di frutta e un'ombra sulla tovaglia.
Scienziati francesi hanno scoperto che questo animale, dalle dimensioni umane, può vivere fino a un secolo e la sua gravidanza dura 5 anni
Jurassic fish
Scienziati francesi hanno scoperto che il celacanto, pesce esistente già 400 milioni di anni fa, può vivere anche per un secolo. Non è l'unica particolarità, perché questo animale (dalle dimensioni umane) si accoppia solo dopo i 40 anni, e nelle femmine la gravidanza dura anche 5 anni.
Finalmente Juneteenth
Il 19 giugno, giorno in cui negli Stati Uniti si celebra la fine della schiavitù, è diventato ufficialmente una festa federale. L'accelerata nell'ultimo anno, dopo le proteste innescate dall'omicidio di George Floyd: il sì del Congresso è arrivato a larga maggioranza, nonostante i voti contrari di 14 repubblicani.
Ritrovati in Cina i resti di un rinoceronte gigante. Sarebbe il mammifero più grande mai apparso sulla terra
Rino il grande
Ritrovati in Cina i resti di un rinoceronte gigante. Delle dimensioni di quattro elefanti, più alto di una giraffa, sarebbe il mammifero terrestre più grande mai comparso sul nostro pianeta.
Orcel punta BPM: l'obiettivo del numero uno di Unicredit è arrivare ai cinque miliardi di incentivi fiscali per le DTA
Il gioco dell’Orcel
Il numero uno di Unicredit starebbe preparando l'assalto a Banco BPM. Il motivo? Accaparrarsi i cinque miliardi di incentivi fiscali in materia di crediti d'imposta e la possibilità di riavere a disposizione le fabbriche prodotti, cedute durante la gestione Mustier.