Occhio di Lince

La partita di Tim e il piano Macron e Bolloré
Paris match
Quella di Tim oltre a essere finanziaria è una partita di politica internazionale che si gioca sull’asse Francia-Italia. Un piano di Macron, Bolloré e Sarkozy, di cui Draghi è a conoscenza. E in cui entra anche la pedina Zemmour.
cda Tim e la manifestazione di interesse di KKr
Il gioco dell’Opa
Lo scontento di Vivendi. I rapporti di Gubitosi con Kkr. Lo scoop di Repubblica e la risposta del Corriere sulla manifestazione di interesse americana. Tutti i retroscena di una guerra appena cominciata. E che farà rotolare molte teste.
anche guerini in corsa per la segretaria nato
L’ultimo Nato
Non solo Fassino e Mogherini. Per la poltrona di segretario dell'Alleanza Atlantica che si libererà nel 2022, per l'Italia si fa strada sotto traccia anche la candidatura di Lorenzo Guerini, attuale ministro della Difesa, molto gradito ai militari.
gianni letta e il rapporto con Mario Draghi
Di Letta e di governo
Qualcuno credeva che ormai facesse il pensionato. Ma il braccio destro di Berlusconi si vede spessissimo con Draghi. Che gli chiede consigli, gli affida messaggi, si serve delle sue note capacità di mediazione.
carlo calenda potrebbe vincere al ballottaggio
Tarlo Calenda
Partito da outsider, il leader di Azione ha guadagnato posizioni nella corsa al Campidoglio. Ora in molti sondaggi è secondo, e sicuro vincente al ballottaggio. Un cruccio non da poco per i suoi avversari. Specie per il Pd che non lo ha voluto preferendogli Gualtieri.
Andrea Orlando guadagna punti con gli attacchi di Confindustria
Orlando Boom
Il ministro del Lavoro grato a Carlo Bonomi. I reiterati attacchi che gli ha mosso il presidente di Confindustria su Green Pass e delocalizzazione hanno aumentato la sua popolarità.
Palermo vuole rientrare in gioco con l'aiuto di Meloni
Chi tocca Meloni muore
Il nome di Fabrizio Palermo circolava per la guida di Aspi o di Borsa Italiana. Ma lo scetticismo di Palazzo Chigi sull'ipotesi è diventato un veto dopo che l'ex ad di Cdp ha cercato i buoni uffici della presidente di Fratelli d'Italia.
le mire di Mario Greco di Zurich su Generali
Teatro Greco
L'aria svizzera lo ha stancato. E ora il numero uno del gruppo Zurich vuole cambiare e punta a Generali. Ma il suo nome non è nella lista di Del Vecchio e Caltagirone.
draghi e il pasticcio della nomina ad anas poi ritirata di De Carolis
La sbandata
La nomina, poi saltata, di De Carolis in Anas fa infuriare Draghi. Che se la prende con l'ad di Ferrovie, Ferraris, il ministro Giovannini e il suo amico Giavazzi.