Guido Mariani

Perché merito e perfezione sono falsi miti
Riuscire è un po' morire
Tra ministero del Merito e studentesse-influencer prodigio l'Italia si riscopre innamorata del mito del primo della classe. Eppure la perfezione non solo è noiosa ma pure infida. La storia, la letteratura e la mitologia sono costellate di fallimenti. Dai Buddenbroock all'Elogio di Franti di Eco, perché l'errore e la sconfitta devono essere rivalutati.
Elisabetta II, Godard, Gorbaciov e la lunga fine del XX secolo
Il secolo lungo
Elisabetta II, Gorbaciov, Godard. E, ancora: Piero Angela, Eugenio Scalfari, Tito Stagno. De Mita e Del Vecchio. Monica Vitti, Sidney Poitier e Irene Papas. Il 2022 si è portato via gli ultimi protagonisti, gli ultimi narratori e gli ultimi simboli del 900.
Brexit, tutti i risultati fallimentari del Regno Unito a 6 anni dal Leave
Leave and let die
L'economia britannica frena più di ogni altra. Il reddito pro capite cresce poco. Servizi, costruzioni, moda e lusso hanno subito contrazioni. L'immigrazione clandestina non si è arrestata. E gli effetti su salari e produttività dureranno un decennio. I contraccolpi di 6 anni di Brexit.
Perché secondo la stampa estera Giorgia Meloni è inadatta a governare
Ti temo in tutte le lingue del mondo
Il britannico Spectator si chiede se la Meloni sia la donna più pericolosa d'Europa. Foreign Policy considera le elezioni italiane un assist a Putin. Secondo il Guardian la nostra democrazia verrà danneggiata da Giorgia premier. Tra fascismo e rischi per il debito pubblico, come ci vedono i giornali stranieri.
Libri per godersi il freddo e fuggire dal caldo torrido
La penna dell'iceberg
L'esplorazione dell'Antartide, il mistero del passaggio a Nordovest, i gialli di Pamuk e Høeg, l'intramontabile Shining di Stephen King e i Sentieri sotto la neve di Rigoni Stern. Qualche consiglio di lettura per sopravvivere al caldo infernale.
La polemica sull'Aida a Verona e la storia del Blackface 2
Il nero non sta su tutto
La polemica scatenata dal soprano Angel Blue per l'Aida di Verona rievoca il blackface. Nato nell'800 negli Usa con i Minstrel Show, è una pratica razzista tuttora tabù. Ma che deve essere contestualizzata. La storia.
Turchia, così Erdogan si prepara in vista delle elezioni del 2023
Ankara di salvezza
Popolarità in calo, inflazione alle stelle, lira in picchiata. Un vicolo cieco dal quale Erdogan cerca di uscire in vista delle elezioni del 2023, puntando su mega infrastrutture e politica estera.
Il turismo delle prigioni in Italia e all'estero
Turismo alla sbarra
Da Alcatraz, visitata ogni anno da 1 milione di turisti, a Spike Island in Irlanda. Passando per i Piombi di Venezia, Palazzo D'Avalos di Procida e l'Asinara. Fino al leggendario Chateau d'If, a Marsiglia, legato al Conte di Montecristo. Quando le ex prigioni diventano una attrazione turistica.
Fischia il vento, Bella ciao, Pietà l'è morta: origini e storia delle canzoni scritte per celebrare la resistenza e il 25 aprile
Spartito clandestino
Bella ciao è la più famosa, anche se restano dubbi sull'origine. L'autore di Fischia il vento fu ucciso dai fascisti. Pietà l'è morta vinse il concorso musicale dedicato, nel 1944, ai canti partigiani. In occasione del 25 aprile, la storia delle canzoni sulla Resistenza.
Il miracolo della resurrezione ha permesso di considerare Gesù figlio di Dio, ma cosa c'è di vero e cosa rientra nel campo delle leggende
Festa o croce
La resurrezione tra tutti i miracoli rimane senza dubbio il più affascinante. Quello che nei secoli ha consacrato Gesù come figlio di Dio. Legata esclusivamente alla fede, provarla è impossibile, ma una serie di elementi possono aiutare comprenderne il mistero.
La storia del festival di Kazantip, il rave di musica elettronica che si tenne sulle coste della Crimea fino all'occupazione russa
Cartoline da Kazantip
Nato dall'idea di un surfista, il festival per 20 anni rese la costa della Crimea una sorta di Ibiza sul mar Nero. Il sipario calò con l'occupazione russa della penisola. La storia del rave più famoso dell'Est, a cui accorrevano dj e appassionati di tutta Europa.
Dai marinai che vi approdarono nel 1200 all'architetto Boffo che diede a Odessa l'aspetto moderno: storia degli italiani nella città e in Crimea
Odessa nostra
Già nel XIII secolo si hanno tracce di una comunità italiana nella città ucraina. Che sarebbe stata fondata da un militare napoletano nel 1794 e oggi è piena di monumenti e opere firmati da artisti del Belpaese. Origine e storia di un'emigrazione ultracentenaria.