Giulio Cavalli

Stage degli innocenti
Per i cultori del libero mercato la storia di Lorenzo Parelli, morto nel suo ultimo giorno di stage nel progetto Alternanza scuola-lavoro, rischia di sporcare la venerazione del profitto. Così, per loro, anche il tragico incidente di uno studente diventa un accidente collaterale che dobbiamo cinicamente accettare.
Schermo Colle
La corsa al Quirinale fa emergere lo svilimento istituzionale in cui è caduto il nostro Paese. Due concorrenti in gara che si sono auto-candidati studiano ogni giorno le mosse per solleticare la stampa, il pubblico a casa e per ingrossare le fila al prossimo televoto.
Requiem per Draghi
Col governo indebolito e il premier pronto al Quirinale è partita la corsa al riposizionamento dei partiti. Dalla Lega, pronta a martellare ogni provvedimento, al Pd, voglioso di distinguersi da Super Mario per il «bene del Paese». Solo centristi e Meloni non cambieranno linea. Ma lo spettacolo peggiore verrà dai commentatori.
covid: anche questo capodanno non è un vero capodanno
L’anno che varrà
Anche a Lodi, dove tutto è cominciato, Omicron sta colpendo senza nessun rispetto per la tragedia originale. Eppure a ogni Capodanno riusciamo ancora a sperare. Quando saremo consapevoli di questo potere, allora sì che festeggeremo davvero.
La situazione che stiamo vivendo in questo Natale si sarebbe potuta affrontare in maniera diversa con una comunicazione più onesta
Una dose di incertezza
L'arrivo delle feste certifica il fallimento della campagna di comunicazione sulla pandemia. Sarebbe stato opportuno essere onesti, dire che il vaccino non ci rende immuni al contagio, piuttosto che trincerarsi dietro assiomi assoluti e un immotivato ottimismo.
Nuovo cinema Locri
Le motivazioni con cui il Tribunale ha condannato in primo grado Mimmo Lucano sembrano uscite dalla sceneggiatura di una fiction. Segno che il senso della misura sul lavoro dell'ex sindaco di Riace si è perso da tempo.
Salvini ha attaccato Lamorgese per il ruolo di Michele Di Bari, in seguito alle indagini sul caporalato, ma era stato lui a volerlo al Viminale
Ipocrisia canaglia
Dopo l'ultima indagine sul caporalato in Puglia, Matteo Salvini ha attaccato la ministra Lamorgese. Nel mirino Michele Di Bari, funzionario del Viminale, la cui moglie risulta coinvolta nella vicenda. A piazzarlo lì, però, era stato proprio il leader del Carroccio.
l'italia prima per evasione Iva in europa
Evado al massimo
L'Italia resta prima in Europa per mancato gettito Iva con un danno di 30,1 miliardi. Ma nessuno sbatte il 'furbone' in prima pagina. È più comodo stanare i furbetti del reddito di cittadinanza che ci sono costati 174 milioni. Si nota la differenza?
la variante omicron e l'ennesimo fallimento del sovranismo sanitario
La variante sovranista
Omicron fa tremare l'Occidente che si blinda. In due anni di pandemia non abbiamo ancora capito che se ne usciremo sarà tutti insieme. Invece nel mondo sono più i richiami per i ricchi che le prime dosi nei Paesi poveri. Dovevano chiamarla S, come stupidità.
la cina e la presa in giro del mondo sul caso di Peng Shuai
Diritto e rovescio
La scomparsa della tennista Peng Shuai e i tentativi maldestri della propaganda di insabbiare il giallo non intaccheranno la super potenza. Ma la Cina è davvero convinta di poter trattare il resto del mondo come una massa di idioti?
Renzi e il suo travaglio
L'irreversibile declino è come un lubrificante per il suo narcisismo. Quello che conta per l'ex premier è stare sempre al centro del dibattito politico. Alzando polveroni ed eludendo il merito delle questioni. Anche a costo di dare il peggio di sé.
draghi e il nulla di fatto sulle concessioni balneari
Governo balneare
Sulle concessioni anche uno come Draghi ha scelto democristianamente di non fare nulla. Non male il capolavoro di risultare europeista radicale e nel frattempo decidere di non decidere facendo irritare l’Europa.