Giovanni Sofia

Classe '91, professionista. Nato a Messina, laureato in giurisprudenza con una tesi in diritto pubblico comparato sul regionalismo britannico e la devolution in Scozia. Ha studiato alla Scuola di giornalismo della Luiss. Per diverso tempo a Il Messaggero, redazione cronaca di Roma. Appassionato di sport, scriveva di calcio su Gianlucadimarzio.com. Il ciclismo resta il sogno nel cassetto.
Dalla Serbia alla Bosnia Erzegovina passando per Montenegro e Kosovo: l'influenza russa nei Balcani occidentali
Riserbisti
L'influenza russa nei Balcani occidentali potrebbe riaccendere conflitti mai del tutto spenti e riportare l'instabilità nel Mediterraneo. Dal sostegno di Belgrado a Mosca alla questione della Republika Srpska in Bosnia, il quadro della regione.
Le storie dei giovani soldati russi morti al fronte: sono nati e caduti in guerra sotto il governo del presidente russo
Generazione P
Il dramma degli under 22 nati e morti sotto Putin. Giovani militari convinti con l'inganno o per esigenze economiche a partire per la guerra in Ucraina, da cui non faranno più ritorno.
Come funziona il riconoscimento dei caduti in guerra e perché è difficile contare i morti della guerra in Ucraina
Morti e ragioni
Oltre 18 mila secondo Kyiv, appena 1.500 per Mosca. Circa 10 mila, affermano gli americani. Dalla difficoltà a recuperare i cadaveri alle complicate procedure di riconoscimento, fino alla censura: perché è così complicato contare i decessi russi in Ucraina.
La guerra in Ucraina sta alimentando una frattura sempre più evidente tra i governi di estrema destra di Polonia e Ungheria
Buiopest
La guerra in Ucraina ha spaccato il fronte dell'estrema destra in Ue. La Polonia è diventata simbolo d'accoglienza e preme per inviare armi a Kyiv. Dall'altra parte, Orban, alle prese con le elezioni, mantiene verso Mosca un atteggiamento prudente.
Dopo aver provato a vendere la società John Elkann starebbe pensando al fratello Lapo per sostituire Andrea Angelli alla Juventus
In bocca al Lapo
Fallito il tentativo di vendere la Juventus a un fondo arabo e piazzare al posto di Agnelli il cugino Nasi, John Elkann starebbe pensando al fratello per la presidenza. Exor smentisce, ma la scelta sarebbe il risultato di una gestione che da tempo non convince.
Diventato miliardario grazie all'estrazione dei combustibili fossili, oggi Andrew Forrest prova a investire sull'idrogeno verde
Trash&Clean
La nuova sfida di Andrew Forrest è convertire l'Australia all'utilizzo di idrogeno verde. Magnate dei combustibili fossili, vuole imporsi ora come riferimento della transizione energetica. Ma è solo l'ultima delle contraddizioni che alimentano gli scetticismi.
Stasera l'Italia sfida la Macedonia del Nord ai play off per i mondiali in Qatar: dal Senegal all'Uruguay le altre squadre ancora in bilico
Una settimana da Doha
Questa sera l'Italia si gioca la semifinale play off contro la Macedonia del Nord. In caso di successo, il 29 affronterà in trasferta una tra Portogallo e Turchia. Dal Senegal al Giappone, passando per l'Uruguay ecco chi ancora deve staccare il pass per i Mondiali.
La guerra in Yemen minaccia il Gran premio di Formula 1 in Arabia Saudita
Guerra ai box
Un attacco con missili e droni ha colpito la città di Jeddah, dove domenica si correrà il Gp di Formula 1 che però non dovrebbe essere in discussione. Il lancio rivendicato dai ribelli Huthi che combattono in Yemen è l'ennesimo episodio di una guerra lunga sette anni.
Dal muro di Berlino all'11 settembre i discorsi di Zelensky sono pieni di riferimenti alla storia dei paesi a cui si rivolge
Così parlò Zelensky
Ha citato il Muro rivolgendosi ai tedeschi. L'11 settembre, Martin Luther King e Pearl Harbor nell'intervento al Congresso Usa. E Shakespeare e Churchill con i britannici. Lo storytelling del presidente ucraino per universalizzare la tragedia del suo Paese.
Crescita economica rallentata, Covid e guerra in Ucraina: tutti i problemi con cui deve fare i conti Xi Jinping
Vivo morto o Xi
A novembre il congresso cinese dovrebbe confermare il segretario alla guida del partito. Anche per mancanza di alternative valide. Ma dal Covid allo stop della crescita economica, passando per le relazioni con la Russia, la figura del leader appare incrinata.
Da un anno a questa parte è aumentato vertiginosamente il numero di richiedenti asilo russi negli Stati Uniti
Madre America
Ben prima della guerra in Ucraina era aumentato notevolmente il numero dei migranti russi diretti negli Usa. Oppositori di Putin, sfruttano la frontiera con il Messico passando dai valichi ufficiali, consapevoli che le richieste d'asilo verranno accettate.
Il centravanti del Real Madrid Karim Benzema ha travolto con una tripletta il Paris Saint Germain, la storia
Benzema sul fuoco
La tripletta che fa volare il Real Madrid e schianta il Psg è un condensato di voglia, qualità e opportunismo. Caratteristiche sempre più rare negli attaccanti. La storia del centravanti francese, su cui ha a lungo pesato il complicato rapporto con la Nazionale.