Elisa Serafini

Davos, l'assenza di Giorgia Meloni è un autogol per l'Italia
Va' Davos ti porta il cuore
In Svizzera è in corso il World economic forum, ma non c'è la nostra premier. Forse per via della narrazione di destra e un po' complottista che lo ritiene un ritrovo di “poteri forti”. Ma questa posizione anti-mondialista fa perdere all'Italia opportunità di business. Come gli investimenti nei chip. Quando l'ideologia danneggia il commercio.
Le contraddizioni di Salvini su Rocca, condannato per droga
Scusi, lei spacciava?
Il candidato presidente della Regione Lazio Francesco Rocca fu condannato per un giro di eroina nel 1986. Ora verrà appoggiato anche da Salvini, che definisce «venditore di morte» chi smercia stupefacenti. E si è già dovuto rimangiare la definizione davanti al caso Morisi.
Meloni e la norma anti-Soros, tra propaganda e realtà
Soros o son desta
Meloni disse di voler vietare le attività della Ong del filantropo nemico della destra sociale. Ci provò anche Orban, ma la legge fu giudicata illegittima dalla Corte di giustizia dell’Ue. In Italia la Open society finanzia progetti per 1,8 milioni di dollari. Tra cooperative, enti locali e musei. Come sempre, un conto è promettere e uno governare.
Giorgia Meloni e Viktor Orban, i motivi di un allontanamento
Magiari smetto
Il rapporto tra la nostra premier e l'ungherese Orban era strettissimo: lettere, mazzi di fiori, selfie. Poi la liaison politica dal 2021 si è raffreddata: Meloni deve ristabilire buone relazioni con la Francia e tenersi buona l'Europa per i fondi del Pnrr. Coltivando anche una sponda con gli Usa. Dalle serenate al gelo, la metamorfosi.
Pos sotto i 60 euro e tetto ai contanti, le fantasiose scuse del governo Meloni
Compagnia contante
Commissioni insostenibili per i commercianti, problemi di privacy, paragoni senza senso con i Paesi stranieri: sono le (infondate) teorie di Meloni e soci per giustificare le misure contro i pagamenti elettronici. L'Italia però è prima per evasione in Europa. E così non si fa altro che favorire ancora di più il sommerso. Mettendo a rischio la tenuta dei conti.