Australia, meteorite lascia 40mila persone senza Internet

Redazione
16/02/2022

Lo scorso dicembre, l’impatto di un piccolo asteroide con un satellite ha lasciato decine di migliaia di persone senza Internet in Australia per sette ore. Per 500 di loro il problema è durato due settimane.

Australia, meteorite lascia 40mila persone senza Internet

Il 21 dicembre scorso, più di 40mila persone in Australia sono rimaste per sette ore senza Internet. Oggi finalmente ne hanno scoperto il motivo: è stata colpa di un micrometeorite. Un detrito spaziale di piccole dimensioni infatti ha colpito un satellite Sky Muster di NBN Co, società del governo che gestisce la banda larga del Paese, lasciando il 40 per cento dei clienti senza connessione. Per 573 di loro è andata ancora peggio, dato che hanno dovuto aspettare quasi due settimane prima di riavere il servizio.

Il micrometeorite ha modificato la posizione del satellite con la Terra

«Tutte le prove in nostro possesso indicano la collisione spaziale fra un micrometeorite e un satellite». Ad annunciarlo è stato Gavin Williams, responsabile dello sviluppo per NBN Co, intervenuto ieri a un’audizione al Senato per rivelare l’esito dell’indagine condotta nel corso delle ultime settimane. «Il detrito ha fatto ruotare il satellite in orbita, facendo sì che non puntasse più verso Terra. I dati mostrano infatti che, proprio in quel periodo, il suo sistema di trasmissione è andato offline».

In Australia, 40mila persone sono rimaste senza Internet per colpa di un micrometeorite
Uno dei van di riparazione di NBN messi in campo per risolvere i problemi (Twitter)

La riattivazione ha richiesto sette ore di lavoro, lasciando 46500 clienti, circa il 40 per cento dei 112 mila totali, senza rete Internet. A lavori ultimati, si è però scoperto che per 573 di loro il problema continuava a persistere. La causa, un deficit dei modem, è balzata all’occhio solo dopo lunghe analisi di due settimane. Si è scoperto infatti che in alcuni device mancavano i parametri di configurazione giusti per resettare il sistema e riconnettersi alla rete. «È un’interruzione senza precedenti in Australia», ha affermato Williams, giustificando così i ritardi della società. Si era addirittura pensato di richiamare il personale dalle ferie per inviarlo nelle quasi 600 abitazioni del Paese, ma fortunatamente i tecnici hanno risolto il problema da remoto.

NBN Co ha ora annunciato aggiornamenti su tutta la linea in Australia

Williams ha affermato che tutti i clienti che hanno sofferto per due settimane l’assenza di connessione avranno diritto a sconti da utilizzare per abbonamenti o acquisti futuri. NBN ha anche promesso lo sviluppo di patch di emergenza per identificare e ripristinare i servizi nell’immediato verificarsi di un guasto. Le novità però non si fermeranno qui. Stephen Rue, Ceo della società, ha già rivelato il progetto di aggiornamento della fibra in tutta l’Australia per i prossimi mesi. I lavori dovrebbero partire già a marzo per concludersi entro la fine della stagione.