Aurora Ramazzotti contro Trenitalia: «Benvenuti a bordo un ca**o»

Annarita Faggioni
08/08/2022

L'influencer, alle prese con un lungo ritardo da parte della compagnia, non è stata esente da critiche per le sue parole.

Aurora Ramazzotti contro Trenitalia: «Benvenuti a bordo un ca**o»

«Mi sto trasformando in una parola crociata, ne ho fatte dieci». Aurora Ramazzotti è un fiume in piena contro Trenitalia, rea di starla facendo aspettare più del previsto. In tanti ammettono il disagio di un ritardo su una tratta ferroviaria, ma pochissimi hanno la possibilità di sfogarsi con oltre 2 milioni di followers. La figlia di Eros e di Michelle Hunziker lo sa bene e ha deciso di dare sfogo al suo stato d’animo mostrando anche una ricerca su Google con la parola chiave sulle piaghe d’Egitto.

Aurora Ramazzotti si scaglia contro Trenitalia sui suoi canali ufficiali social. Cosa è successo e come ha reagito la compagnia.

Il commento in francese

«Bienvenue à bord un cazz. Li mortè votre. Che poi se non bastasse che è sempre in ritardo, manco ti dicono perché/come e quanto tempo devi aspettare prima di scoprire che ne sarà di te, se dovrai morire sulla carrozza due. Niente, sei in balia dell’attesa in cui l’unica cosa che puoi fare è bestemmiare forte forte e invocare le peggio piaghe a Trenitalia». Quando è troppo è troppo.

Per ingannare il tempo, a quanto pare molto, Aurora Ramazzotti si è lanciata sulla Settimana Enigmistica e, nonostante il nervosismo per il ritardo, non ha perso il suo humor: «Mi sto trasformando in una parola crociata, ne ho fatte dieci».

Aurora Ramazzotti si scaglia contro Trenitalia sui suoi canali ufficiali social. Cosa è successo e come ha reagito la compagnia.

Aurora Ramazzotti e Trenitalia

Per fortuna, la rovinosa esperienza si è trasformata in vacanze estive da sogno una volta giunta alla stazione. Lo sfogo di Aurora Ramazzotti su Trenitalia è scomparso allo scadere delle 24 ore della storia Instagram e ora la star può godersi le meritate vacanze con il suo Goffredo. Non senza ricevere alcune critiche sui social da parte di alcuni utenti che hanno evidenziato come tutti i pendolari si trovano a vivere ogni giorno la sua condizione senza lamentarsi. «Sai quanti ogni giorno hanno treni in ritardo e condizioni a bordo di totale disagio? Scendi dal piedistallo tesoro, sii più umile e forse la gente ti apprezzerà», si legge in un tweet.