Attualità

Fatti, personaggi, riflessioni su tutto ciò che ci accade intorno.

Non solo Bucha: i luoghi delle torture russe nella città di Izium
Sevizio militare
Fosse comuni, prigioni sotterranee che puzzavano di urina e cibo in decomposizione, stazioni di polizia e asili trasformati in posti dove praticare brutalità. Tra cui scariche elettriche, waterboarding, gambe e braccia spezzate. Il reportage di Ap svela nuove prove sui maltrattamenti subiti da civili e militari ucraini.