Quella volt che ti ho incontrato

Marco Zini
15/07/2021

Nicola Armaroli è un dirigente del Cnr che si batte per l'idrogeno verde. L'ad di Enel Francesco Starace è un suo sponsor entusiasta. Un sodalizio che suscita polemiche tra i concorrenti del gas.

Quella volt che ti ho incontrato

Affinità elettive, colpo di fulmine intellettuale esibito senza infingimenti? Sta di fatto che tra Enel, il più importante colosso europeo dell’energia, e un fino a ieri defilato dirigente del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr), il 55enne chimico emiliano Nicola Armaroli, è amore vero. A sancire la comunanza, qualche mese fa, ci ha pensato direttamente l’amministratore delegato di Enel Francesco Starace, intoccabile manager di Stato talmente forte da aver attraversato indenne più governi e relative maggioranze, che con un post su LinkedIn ha rilanciato una video intervista sull’idrogeno che Armaroli aveva rilasciato al magazine dell’Università di Padova, intervista che è poi stata prontamente ripresa sul canale Youtube dell’azienda. Ma da dove nasce l’ascesa di Armaroli, diventata irresistibile dopo aver acquisito un supporter d’eccezione come Enel e il suo numero uno?

starace e armaroli: l'intesa che lancia il chimico del cnr
Un post di Starace.

Paladino dell’idrogeno verde

Perché, sul tema idrogeno, il ricercatore bolognese sostiene le stesse tesi dell’Enel e dei sostenitori del tutto elettrico: va bene solo se prodotto da energie rinnovabili (idrogeno “verde”) e non dal gas catturando l’anidride carbonica (idrogeno “blu”), perché il suo stoccaggio non funziona e non ci sono reti adatte a trasportarlo. Una tesi che, pur rispettabile, ha scatenato le proteste di produttori e distributori di gas, i quali eccepiscono soprattutto sul fatto che un ente terzo come il Cnr non dovrebbe così pesantemente sbilanciarsi vero una posizione che rappresenta solo una delle possibili visioni del mondo accademico e dell’industria. E a supporto citano gli esempi degli Stati Uniti, che puntano molto sulla cattura dell’anidride carbonica: Exxon ha da poco annunciato un progetto da 100 miliardi di dollari nel Golfo del Messico. Dell’Agenzia Internazionale dell’Energia, che è favorevole alla cattura del carbonio, mentre in Europa la norvegese Equinor vede un futuro per l’idrogeno blu anche dopo il 2050.

enel: l'ascesa del chimico del Cnr armaroli
Un post di Enel Group con un video di Armaroli.

Così il ricercatore del Cnr diventò influencer

Ma, oltre alla diversità di opinioni, il vero punto della discordia è simile a quello che ha riguardato molti virologi durante la pandemia: Armaroli parla per sé o esprime il punto di vista del Cnr dove lavora dal 2007 come dirigente di ricerca? Incurante delle polemiche, il chimico va avanti per la sua strada. E ora che ha scoperto le piattaforme social non disdegnerebbe assurgere al rango di influencer. Infatti, dopo Linkedin, ora sono le piattaforme social di Enel a ospitare spesso i suoi post video. Ma la consacrazione come influencer a tutto tondo è arrivata con un’intervista sui canali Facebook, Linkedin e Youtube di Marco Montemagno, l’imprenditore-divulgatore che vanta milioni di follower. Pur essendosi affrettato a precisare che la partecipazione di Armaroli all’intervista era a titolo gratuito, l’operazione era correttamente classificata come uno speciale pubblicitario “supported by Enel”.

l'intesa tra starace ad di enel e il chimico armaroli
Il post di Montemagno con l’intervista ad Armaroli.

Rischio di confusione tra opinioni personali e ruolo

Insomma, Armaroli dilaga con le sue tesi incurante della casacca marchiata Cnr che indossa. Lo ha fatto anche martedì 13 luglio in una audizione alla Commissione attività produttive della Camera dove ha illustrato con soddisfazione di Enel i vantaggi dell’idrogeno verde (che però necessita di un imponente aumento degli investimenti sul fotovoltaico) su quello blu. Tanto che qualcuno, tra i deputati che lo ascoltavano (magari più sensibili alle lobby del gas), si è chiesto se il ricercatore stesse esprimendo una sua posizione personale o parlasse a nome del Cnr.