Apple Unleashed, presentati MacBook e AirPods: prezzo e caratteristiche

Fabrizio Grasso
19/10/2021

MacBook Pro, due nuovi chip e gli AirPods 3. Prezzi e caratteristiche dei device presentati durante l'Apple Unleashed di ieri, 18 ottobre 2021.

Apple Unleashed, presentati MacBook e AirPods: prezzo e caratteristiche

Apple conferma le aspettative e presenta i nuovi MacBook Pro e gli AirPods 3. Come già preannunciato dai rumors di ieri, l’evento Unleashed della casa di Cupertino si è concentrato principalmente sui nuovi computer portatili. Ad arricchire la serata, anche i nuovi auricolari wireless e due chip di produzione propria, sperando così di porre rimedio alla carenza che ha limitato la diffusione dei nuovi iPhone 13. Ecco però nel dettaglio cosa vedremo sugli scaffali nelle prossime settimane, grazie a un’analisi di pro e contro di Wired.

Apple, dai chip ai MacBook, ecco tutti gli annunci dell’evento Unleashed

Chip M1 Pro ed M1 Max, Cupertino dice addio ad Intel

È passato più di un anno dall’annuncio dell’M1, chip di produzione propria con cui Apple ha deciso di dire addio ad Intel. Il processore che alimentava il MacBook Air e il vecchio MacBook Pro da 13 pollici è pronto ad abdicare per lasciare posta a una doppia versione, aggiornata e potenziata. Si tratta dell’M1 Pro e dell’M1 Max, rispettivamente due volte e quattro volte più veloci del loro predecessore.

Per quanto riguarda la CPU (unità centrale di elaborazione), entrambi i chip possiedono 10 core  – due in più dell’M1 – otto dei quali ad alte prestazioni e due ad alta efficienza. Grazie a loro, i due chip risultano superiori del 70 per cento rispetto ai predecessori. In termini di elaborazione grafica, 16 core per l’M1 Pro e ben 32 per l’M1 Max, capace di quadruplicare la potenza del vecchio M1.

MacBook Pro, due dimensioni e il ritorno delle porte di ingresso

Aspettative mantenute per quanto riguarda i notebook. Cupertino ha infatti presentato due versioni del suo nuovo MacBook Pro, rispettivamente da 14 e 16 pollici. Entrambi vantano un display Liquid Retina XDR con la tecnologia Mini Led di Apple (già vista sugli iPad Pro), molto vicina ai neri profondi dei pannelli OLED e dotata di luminosità dai colori davvero incisivi. Confermata anche la vociferata ProMotion, tecnologia di frequenza di aggiornamento a 120 Hz che rende i contenuti molti più fluidi. Aumenta anche la qualità della fotocamera frontale, ora in grado di catturare immagini in Full HD durante le videochiamate ma ancora sprovvista di supporto al Face ID.

https://www.youtube.com/watch?v=9tobL8U7dQo

I nuovi MacBook Pro hanno anche detto addio alla Touch Bar, al cui posto ci sono ora alcuni tasti fisici. Un passo indietro che conferma, secondo Wired, il mancato successo dello schermo digitale allungato della Mela. L’aggiornamento più interessante è però il ritorno delle porte di ingresso. Ce ne sono una HDMI, tre USB con Thunderbolt 4, una per le schede SD e una jack per le cuffie. Per quanto riguarda la ricarica, ecco di nuovo la tecnologia MegSafe che permette un collegamento magnetico del dispositivo per il recharge wireless del 50 per cento in appena mezz’ora. Ogni MacBook Pro da 14 pollici garantisce 17 ore di riproduzione video prima di dover essere di nuovo attaccato alla corrente, che salgono a 21 per il modello da 16.

In termini di prezzo, la versione più piccola parte da 2349 euro con archiviazione SSD da 512 Gb (2849 per quella da 1 Terabyte), mentre quella da 16 pollici parte da 2849 euro e può arrivare anche a 3949.

AirPods 3, batteria da sei ore e la qualità dell’audio spaziale

A due anni dagli AirPods Pro e a soli 12 mesi dai Max, Apple ha finalmente presentato la terza generazione degli AirPods standard. I nuovi accessori portano con sé bassi migliori e alti più nitidi, oltre a un design più ergonomico e comodo per le chiamate. AirPods 3 sono anche resistenti a sudore e acqua, consentendo dunque anche l’utilizzo durante le sessioni di allenamento con ogni condizione meteo alla pari dei modelli Pro. Da questi ultimi ereditano anche l’audio spaziale, evoluzione del surround che consente una riproduzione in Dolby Atmos davvero eccellente per film e musica.

https://www.youtube.com/watch?v=-5y2YqrlOr4

Migliori anche la durata della batteria, che passa a sei ore (una in più della versione precedenti), e il sistema di ricarica, ora disponibile anche con un caricabatteria MegSafe come i MacBook e gli iPhone. Ancora assente invece la cancellazione attiva del rumore, optional riservato ancora esclusivamente alla versione Pro. Il prezzo è di 199 euro con incisione gratuita: è infatti possibile personalizzare il proprio paio con emoji, testo o numeri.

Apple Music, arriva il nuovo piano vocale

Se per quanto riguarda MacBook ed AirPods non c’è stato nulla di trascendentale rispetto alle attese, decisamente fuori programma è stato l’annuncio di un nuovo sistema di abbonamento per Apple Music in arrivo in autunno. L’azienda di Tim Cook ha infatti presentato un piano vocale tramite cui, a soli 4,99 euro al mese, gli utenti possono abbandonare qualsiasi interfaccia visiva del popolare servizio di musica streaming in favore di un uso esclusivamente vocale mediante Siri. Sebbene possa sembrare strano, si tratta di un’offerta allettante visto che costa la metà rispetto al piano standard e consente comunque l’accesso agli 85 milioni di brani in archivio. Basta solo abituarsi a chiedere a Siri piuttosto che scorrere manualmente fra un artista e l’altro.