La versione di Android

Redazione
20/10/2021

Arriva il dodicesimo aggiornamento del sistema operativo di Google per smartphone e tablet. Tutte le novità e le indicazioni per scaricarlo sul proprio device.

La versione di Android

Possessori di Android, è tempo di aggiornamento. Google ha infatti rilasciato la dodicesima versione del suo sistema operativo presente su tre miliardi di dispositivi in tutto il mondo. Ad usarlo sono infatti tutti gli smartphone e i tablet di Samsung, Motorola, LG, Sony, OnePlus e, ovviamente, la linea Pixel della stessa azienda californiana. Ecco una guida stilata da Wired con tutte le novità e con alcuni consigli su come scaricare il nuovo software sul proprio device.

Leggi anche: Android, i magnifici sette

Android 12, come scaricare l’aggiornamento su smartphone e tablet

Occhio, però, perché tutti i device sono già in grado di scaricare Android 12. Come ricorda anche Wired, la maggior parte dei produttori attende diversi mesi prima di rilasciare gli aggiornamenti sui propri dispositivi, in modo da valutarne al meglio pregi e difetti, nonché eventuali bug. Alcuni smartphone sono però già abilitati. Si tratta di tutta la gamma Google Pixel a partire dal Pixel 3.

Prima di scaricare l’aggiornamento, si consiglia sempre di eseguire un backup di tutti i dati presenti sullo smartphone, in modo da non perdere nulla in caso di malfunzionamento o cambio di dispositivo. Per procedere con il download di Android 12 basta poi entrare nelle Impostazioni e seguire il percorso SistemaAvanzateAggiornamento del sistema. A questo punto il device cercherà automaticamente l’aggiornamento disponibile e inizierà a scaricarlo.

Android 12, le principali novità del nuovo software di Google

1- Un nuovo look e più attenzione alla privacy

La prima cosa che salta all’occhio quando si inizia a usare Android 12 è il nuovo look. Google ha infatti rinnovato il design con Material You che consente di personalizzare i colori dalla schermata di blocco alle icone delle app, passando per l’area notifiche e i widget. Presenti anche divertenti e fluide animazioni, tra cui merita una menzione speciale l’orologio. Quest’ultimo infatti mostra l’ora in modo più chiaro e si restringe con la ricezione di un messaggio, evidenziando meglio eventuali notifiche non lette.

Cambiano anche le impostazioni rapide con l’addio alle icone circolari per abbracciare un design rettangolare capace di mostrare più informazioni. Aggiunti anche i controlli per Google Home e Pay, con un accesso agevolato ai pagamenti e ai dispositivi smart della propria casa. Grande attenzione è stata infine riservata alla privacy, ormai una priorità per ogni azienda hi-tech. Android 12 offre a tal proposito una nuova dashboard con una schermata che raccoglie tutti i dati del device, indicando quali app hanno cercato l’accesso e in quale frequenza nelle ultime 24 ore.

2- Fotocamera, posizione e Wi-Fi

Sempre più app richiedono l’utilizzo di fotocamera e microfono, mettendo a repentaglio la privacy dell’utente. Android 12 offre quindi un indicatore in alto a destra che mostra ogni accesso al video e al suono, consentendo di disattivarlo in qualsiasi momento con le impostazioni rapide.

Cambia anche il monitoraggio della posizione geografica. L’utente può ora decidere se consentire una condivisione in due modalità, Precisa o Approssimativa, in modo da non offrire una descrizione dettagliata dei suoi spostamenti. Allo stesso modo, Google ha aggiornato le autorizzazioni Bluetooth in modo da estendere l’opzione anche agli accessori esterni come cuffie o smartwatch.

Con il nuovo aggiornamento, Google ha implementato la condivisione Wi-Fi con i dispositivi vicini tramite QR Code. Sotto al codice ora è disponibile l’opzione Nelle vicinanze, in modo da consentire l’accesso alla password della rete wireless ad altri device senza doverla riscrivere manualmente.

3- Modalità a una mano e giochi più fluidi

Gli smartphone stanno diventando sempre più grandi e per questo meno pratici da usare con una sola mano. In passato, Apple con la sua modalità Raggiungibilità aveva rivoluzionato i device, consentendo di abbassare la parte alta dello schermo e portarla a metà display per facilitarne l’utilizzo. L’opzione approda ora su Android 12 con l’impostazione Modalità a una sola mano, attivabile scorrendo il dito sul display verso il basso in qualunque app.

Rivoluzione anche in chiave gaming. Google ha infatti aggiunto una dashboard che offre un collegamento rapido alle opzioni Non disturbare, registrazione dello schermo e streaming live su Youtube. È ora possibile iniziare a giocare anche a metà download, consentendo all’app di ultimarlo in background sullo stile di PlayStation 5 o Xbox Series X. Ottimizzata la risposta della batteria, che consente più ore di gioco prima di costringere l’utente a mettere sotto carica il device.