Il comunicato di Amici su Luca Jurman: «Infanga un programma in cui ha chiesto più volte di tornare»

Alberto Muraro
04/01/2024

Con un lungo post pubblicato sui social, il talent show di Maria De Filippi ha sbugiardato il maestro di canto, da settimane impegnato in una personale battaglia contro l'uso dell'autotune (e non solo). Immediata la risposta.

Il comunicato di Amici su Luca Jurman: «Infanga un programma in cui ha chiesto più volte di tornare»

Da diverse settimane Luca Jurman, vocal coach ed ex docente della scuola di Amici, si sta scagliando contro la celebre trasmissione di Maria De Filippi, rea, tra le altre cose, di concedere un abuso di autotune ad alcuni suoi allievi, favorendo in questo modo alcuni ragazzi rispetto ad altri (uno su tutti Holden, il figlio di Paolo Carta, marito di Laura Pausini). Stanca dei continui attacchi, la produzione del programma ha voluto rispondere al diretto interessato per le rime.

Amici contro Luca Jurman: «Cerca visibilità»

Stando alla ricostruzione di Paola De Gesù, produttore esecutivo di Amici, Luca Jurman avrebbe iniziato ad infangare il talent show nonostante abbia in più riprese richiesto alla produzione di essere riammesso. «È da un mese o più che un ex coach di canto di Amici, Luca Jurman, cerca disperatamente visibilità infangando come più può un programma per il quale ha chiesto centinaia di volte di tornare a farne parte. Dal 2018 e fino ad una manciata di mesi fa, ha telefonato decine e decine di volte, ha mandato tanti messaggi, ha cercato in ogni modo di poter rientrare a far parte del cast tecnico o artistico di Amici», ha scritto Paola Di Gesù, produttore esecutivo del format. Che poi ha proseguito raccontando: «È venuto di persona negli uffici della società a Roma, per proporsi e per, secondo lui, dimostrare quanto si fosse sbagliato andandosene all’epoca in cui decise di fare un “colpo di scena”. Verso la fine di una puntata del serale, all’epoca in diretta, si alzò e – guarda caso con sotto la sedia già il cappotto e la sua borsa – disse appunto in diretta che riteneva terminato il suo lavoro ad Amici (aveva perso la sua ultima allieva). Nei giorni successivi cercò in ogni modo di tornare sui suoi passi, ma ritenemmo che fosse sufficiente chiudere il rapporto lì e con tanta buona educazione, gli dicemmo che poteva serenamente ritenersi libero anche dal contratto che lo avrebbe invece impegnato per qualche altra settimana».

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Amici Official (@amiciufficiale)

E ancora: «Ognuno è giustamente libero di fare le proprie scelte e la scelta di avere Jurman tra i coach era già stata messa in discussione più e più volte dalla produzione perché i suoi metodi parevano per una serie di ragioni, poco limpidi e poco funzionali alla vita artistica degli allievi. Le strade si dividono con buona pace di tutti, di solito». «Invece nel suo caso», ha sottolineato Di Gesù, «come appare dai social dove quasi quotidianamente esterna fandonie, pare che non potendo arrivare là dove espressamente, direttamente e personalmente ha richiesto di tornare, lo abbia portato a infangare, svilire, denigrare la sua ambita meta». Infine la conclusione: «Ci auguriamo che con la stessa disinvoltura con la quale pontifica a volte anche un po’ senza senso sui social, voglia banalmente chiuderla qui e girare pagina. Con rispetto per tutti, anche per chi non ce l’ha per noi».

La replica di Luca Jurman: «Un video risposta in arrivo»

La risposta del diretto interessato non si è certo fatta attendere. Jurman ha dichiarato, con un messaggio su Facebook: «Ecco quello che succede quando si cerca di prendere le parti del talento e ci si batte per la meritocrazia. Se sono arrivati a questo punto significa che stiamo facendo la cosa giusta e spero che cambi il loro modus operandi. Non so affatto chi sia Paola Di Gesuù e non la conosco e state tranquilli che io ad Amici non ci torno e non tornerò mai! Infine non vi preoccupate nei prossimi giorni uscirà un bel video risposta».