Agosto è il più strudel dei mesi

la peau douce
09/08/2021

LA POSTA AL CUORE. Mai fidanzarsi d'estate, meglio aspettare l'inverno. Allora il freddo porterà borse calde e umane nel letto. In alternativa c'è l'autunno, purché non sia quello degli scioperi.

Agosto è il più strudel dei mesi

Non ci sono più le sozze stagioni. «Mai fidanzarsi d’estate che muori di caldo con gente nel tuo letto. Aspettare l’inverno che porterà borse calde umane nel tuo letto. Se non resisti, cedi in autunno, basta che non sia l’autunno caldo sul fronte degli scioperi». [Antichissimo proverbio uzbeko][Amo inventare antichissimi proverbi uzbeki].
Aprile è il più crudele dei mesi. Agosto è il più strudel dei mesi. Et voilà le palindrome: «To’, il est T.S. Eliot»

Una giornata al mare con Paolo Conte. L’estate in città con Marcovaldo. Se mi chiedi di scrivere un palindromo su Italo Calvino, io lo butto lì, senza pensarci troppo, perché siamo tutti sempre sul sentiero e su un albero. Eccolo:
«E ragni sul ramo, là Palomar lusingare». Ma tu insisti, ne vuoi un altro, poiché sul sentiero dei nidi di ragno arriva il dio della sapienza, e così ecco il palindromo: «E dirò: solatio nido e ragno, son gare Odino. Italo, so, ride».
Estate è anagramma di attese. L’inverno del nostro m’accontento.