Adriano Panzironi fonda un partito: ecco la sua “Rivoluzione Sanitaria”

Claudio Vittozzi
06/08/2022

Adriano Panzironi ha deciso di lanciare un suo partito chiamato "Per Rivoluzione Sanitaria": i dettagli in merito all'iniziativa politica.

Adriano Panzironi fonda un partito: ecco la sua “Rivoluzione Sanitaria”

Adriano Panzironi è deciso ad entrare nel mondo della politica. Il giornalista e dietologo che per anni ha promosso un regime alimentare alternativo e decisamente singolare, vuole partecipare alle prossime elezioni 2022. Ecco perché ha fondato il suo partito “Per Rivoluzione Sanitaria” e si appresta a raccogliere firme per le liste dei candidati.

Adriano Panzironi fonda un nuovo partito

Personaggio controverso e discusso, grazie alla sua “miracolosa dieta” ha promesso più volte di far vivere fino a 120 anni i pazienti che cura. Inoltre, per anni ha promosso le sue idee alimentari in televisione venendo anche multato dall’Agcom perché creava «sfiducia nella medicina». Ora ha deciso di tentare la strada della vita pubblica.

Per perseguire questo obiettivo ha quindi costituito il suo nuovo partito chiamato “Per Rivoluzione Sanitaria“. Attraverso una nota, il giornalista ha così dichiarato: «Dobbiamo essere promotori di una rivoluzione che decapiti letteralmente l’attuale dirigenza sanitaria, per sostituirla con persone finalmente capaci e coscienziose». Nel frattempo, si è attivato per la raccolta delle firme per il sostegno alle liste dei candidati che partirà dal prossimo 10 agosto.

“Per Rivoluzione Sanitaria”: il simbolo del partito

Il simbolo del partito “Per Rivoluzione Sanitaria” è destinato a creare polemiche e dibattiti. Infatti, si tratta di un cerchio tricolore che, nella parte superiore, ha il nome del leader “Panzironi” mentre al centro è presente una ghigliottina. In merito al simbolo, l’uomo ha voluto specificare questa particolare scelta: «Vuole evidenziare che non vi può essere rivoluzione e quindi vero cambiamento con le mezze misure, i compromessi e i pannicelli caldi: così come accadde con quella francese del 1789, “Per Rivoluzione Sanitaria” farà cadere molte “teste”, per permettere la crescita democratica delle istituzioni pubbliche dell’Italia attraverso l’applicazione di quello che, finora e a causa della classe politica, è rimasto lettera morta, ovvero l’articolo 32 della Costituzione italiana».