Addio alle multe “seriali”: per la stessa infrazione si paga una volta sola

Claudio Vittozzi
03/08/2022

Addio alle multe "seriali": quali sono le modifiche in arrivo e cosa cambierà per i cittadini?

Addio alle multe “seriali”: per la stessa infrazione si paga una volta sola

Addio alle multe “seriali”, un vero e proprio beneficio per gli automobilisti che si appresta ad essere approvato definitivamente dal Parlamento: vediamo in cosa consiste la novità.

Addio alle multe "seriali": per la stessa infrazione si paga una volta sola

La novità che riguarda le multe “seriali”

Se ad un automobilista vengono comminate più multe per la stessa infrazione, quest’ultimo dovrà pagarne solo una. L’emendamento che riguarda le multe “seriali” proposto dal Senato è stato già confermato negli ultimi giorni di luglio ed è previsto per la conversione in decreto legge sulla sicurezza delle infrastrutture e dei trasporti. Ciò modificherebbe svariate norme esistenti nel Codice della Strada. La novità giungerà alla prova finale della Camera nella seconda settimana di agosto e, se tutto verrà confermato e approvato, salvo inattese sorprese il provvedimento sarà attivo entro poche settimane.

Come funziona il pagamento con l’annullamento delle multe seriali

Il pagamento funzionerà in modo molto semplice. L’automobilista dovrà pagare la prima multa ricevuta dal Comando di polizia stradale competente. Se per caso dovesse ricevere più verbali per la stessa infrazione, l’oggetto illecito della prima notifica si unirà a quelli accertati nei 90 giorni precedenti all’avviso e non ancora notificati e le multe verranno archiviate. Nella fattispecie, la persona, versando le spese di accertamento e notifica relative a ciascuna violazione, dove seguiranno tutte le condizioni per il pagamento scontato ai sensi dell’art. 202 del Codice della Strada, potrà applicare la sanzione del pagamento di una somma pari al triplo del minimo edittale previsto dalla disposizione violata.

In tal caso, la somma potrà essere versata entro 100 giorni dalla prima notificazione o dalla contestazione immediata. Grazie all’immediato pagamento, l’automobilista stabilirà l’istanza di archiviazione delle violazioni. Infine, l’emendamento prevede una novità inerente all’archiviazione delle multe “seriali”: con questa novità, non saranno solo il Giudice di Pace o il Prefetto a poter effettuare tale operazione ma anche il responsabile dell’Ufficio della Polizia.