Abdulrazak Gurnah è il Premio Nobel per la letteratura 2021

Redazione
07/10/2021

Lo scrittore tanzaniano è stato insignito del premio «per il suo sguardo intransigente e compassionevole sugli effetti del colonialismo e sui destini dei rifugiati nel divario tra culture e continenti»

Abdulrazak Gurnah è il Premio Nobel per la letteratura 2021

Lo scrittore tanzaniano Abdulrazak Gurnah ha vinto il Premio Nobel per la letteratura 2021. Il premio, annunciato il 7 ottobre, gli è stato assegnato «per il suo sguardo intransigente e compassionevole sugli effetti del colonialismo e sui destini dei rifugiati nel divario tra culture e continenti». Nato nel 1948 a Zanzibar, scrive in inglese e vive nel Regno Unito. I suoi romanzi più celebri sono Paradiso (1994), selezionato per il Booker Prize e per il Whitbread Prize, Sulla riva del mare (2001), selezionato per il Booker Prize e finalista del premio letterario del Los Angeles Times, e Il Disertore (2005).

Chi è Abdulrazak Gurnah, Premio Nobel per la letteratura 2021

Gurnah si è trasferito in Gran Bretagna per studiare a 20 anni, nel 1968. Per due anni, dal 1980 al 1982, ha insegnato alla Bayero University Kano in Nigeria, per poi trasferirsi all’Università del Kent dove ha conseguito il dottorato di ricerca. Adesso lavora ancora nell’ateneo, dove è professore e direttore del Dipartimento di inglese. Il suo principale interesse accademico è rivolto alla letteratura postcoloniale e ai temi legati al colonialismo, soprattutto per quanto riguarda l’Africa, i Caraibi e l’India.

Ha curato due volumi di saggi sulla scrittura africana, ha pubblicato articoli su numerosi scrittori postcoloniali contemporanei, tra cui il trinidadiano Vidiadhar Surajprasad Naipaul, l’indiano Salman Rushdie e la sudafricana Zoë Wicomb. Ha anche lavorato come collaboratore con la rivista di letteratura britannica Wasafiri dal 1987. Nel corso della sua carriera accademica ha supervisionato progetti di ricerca sulle opere di Rushdie, Naipaul, G.V. Desani, Anthony Burgess, Joseph Conrad, George Lamming e Jamaica Kincaid.

Chi sono gli ultimi vincitori del Premio Nobel per la letteratura

Assegnato per la prima volta nel 1901 al francese Sully Prudhomme, il Premio è stato vinto da sei italiani: Giosuè Carducci, Grazia Deledda, Luigi Pirandello, Salvatore Quasimodo, Eugenio Montale e Dario Fo. Negli ultimi anni è stato assegnato agli intellettuali più diversi: nel 2016 fece notizia la vittoria di Bob Dylan, che non l’ha mai ritirato. Dopo di lui fu il turno di Kazuo Hishiguro, Olga Tokarczuk, Peter Handke (contestatissimo per la sua vicinanza all’ex presidente serbo Slobodan Milosevic) e Louise Gluck, l’ultima a vincerlo nel 2020.