Il 21 giugno è il solstizio d’estate: le canzoni dedicate alla nuova stagione

Redazione
21/06/2022

Oggi 21 giugno comincia l'estate. Tag43 vi dà il buongiorno con una antologia di canzoni che celebrano la nuova stagione. Da Summertime di Gershwin ad Azzurro di Paolo Conte, fino all'indimenticata Giuni Russo.

Il 21 giugno è il solstizio d’estate: le canzoni dedicate alla nuova stagione

Oggi 21 giugno 2022, alle ore 11.13, comincia ufficialmente l’estate. Cade infatti proprio a quest’ora il solstizio, il giorno più lungo dell’anno. Da domani le ore di luce cominceranno inesorabilmente a calare fino ad arrivare al 21 dicembre. Per ora però godiamoci la stagione del sole, delle vacanze, e soprattutto della musica.

Summertime il genio di Gershwin

L’estate non a caso ha ispirato una infinità di autori. Partendo dai classici, come non menzionare Summertime, aria composta da George Gershwin per l’opera Porgy and Bless nel 1935 e poi diventata un popolare standard jazz eseguito dai più grandi: la prima versione a entrare in una classifica fu quella di Billie Holiday, del settembre del 1936. Sono seguite altre  registrazioni notevoli tra cui quella di Louis Armstrong e Ella Fitzgerald (1957), di Miles Davis (1958), di Al Martino (1960), di John Coltrane (1961) e di Janis Joplin (1968).

Summer Wind e The Voice

Altra canzone classica sull’estate è Summer Wind portata al successo da Frank Sinatra nel 1966. In realtà si tratta di un brano tedesco, Der Sommerwind, composto da Heinz Meier con i testi di Hans Bradtke. Johnny Mercer lo riscrisse in inglese. Negli Usa la prima registrazione fu quella Wayne Newton seguito da Bobby Vinton e Perry Como. Sinatra la inserì nell’album  Strangers in the Night.

 

 

Le Summer Nights di Grease

Se poi si parla d’estate, come dimenticare le Summer Nights di Grease: «Summer loving had me a blast/Summer loving happened so fast/I met a girl crazy for me/Met a boy cute as can be/Summer days drifting away/To, oh, oh, the summer nights». La colonna sonora del film cult del 1978 con protagonisti John Travolta e Olivia Newton-John è un capolavoro della cultura pop.

In The Summertime dei Mungo Jerry

Tra i grandi classici estivi poi non può mancare i britannici Mungo Jerry con la loro In The Summertime del 1970.

 

Estate di Bruno Martino

Passando in Italia, sicuramente in questa rassegna rientra Estate di Bruno Martino, pubblicata nel 1960 come lato A del 45 giri Odio l’estate/Brr… che freddo!. Il brano nacque in origine con il titolo Odio l’estate. Dopo la versione ironica di Lelio Luttazzi, che durante una trasmissione tv lo trasformò in Odio le statue, nelle successive riedizioni venne semplicemente intitolato Estate. Con il tempo è diventato anche un famoso standard del jazz internazionale, entrando a far parte del repertorio di numerosi interpreti, tra cui Michel Petrucciani, João Gilberto, Chet Backer.

Sapore di sale di Gino Paoli

Tra i classici italiani dedicati all’estate non può mancare Sapore di sale scritta da Gino Paoli nel 1963. La canzone ha ispirato ii film diretti rispettivamente da Carlo Vanzina e da Bruno Cortini, Sapore di mare (1982) e Sapore di mare 2 – Un anno dopo (1983) che si chiude proprio con Gino Paoli che canta il suo successo alla Capannina di Forte dei Marmi.

Azzurro, un inno italiano

«Cerco l’estate tutto l’anno/E all’improvviso eccola qua/Lei è partita per le spiagge/E sono solo quassù in città/Sento fischiare sopra i tetti/Un aeroplano che se ne va». Azzurro, scritta da Vito Pallavicini e Paolo Conte e incisa la prima volta da Adriano Celentano su 45 giri, è una delle canzoni italiane più popolari al mondo assieme a Nel blu dipinto di blu di Domenico Modugno.

Un’estate fa rivista da Franco Califano

Un’estate fa è la versione italiana di Une belle histoire, canzone scritta da Pierre Delanoë e Michel Fugain, da quest’ultimo interpretata nell’album Fugain et le Big Bazar del 1972. Il testo italiano è di Franco Califano. Nel 1972 i primi a cantarla furono gli Homo Sapiens. La canzone è stata interpretata anche da Caterina Caselli e Mina.

Canzone per l’estate di Fabrizio De André

Nel 1975 Fabrizio De André collabora con il giovane Francesco De Gregori nella scrittura della maggior parte dei brani dell’album Volume VIII tra cui Canzone per l’estate e l’autobiografica Amico fragile.

Un’Estate al mare con Giuni Russo

Tra i brani entrati nell’immaginario italiano c’è sicuramente Un’estate al mare, brano composto nel 1982 da Franco Battiato (Giusto Pio collaborò al testo) e inciso dall’indimenticata Giuni Russo.

 

Righeira, l’inno all’estate che sta finendo

Stranamente l’estate italiana in musica è legata alla fine della stagione. Non passa anno infatti che non venga riproposto il tormentone dei Righeira del 1985.

Vento d’estate del duo Gazzè-Fabi

Nel 1998 esce Vento d’estate, singolo di Max Gazzè e Niccolò Fabi, terzo estratto dal secondo album in studio di Gazzè La favola di Adamo ed Eva e come secondo estratto dal secondo album in studio di Fabi Niccolò Fabi.

L’Estate in città di Marracash

nel 2008 Marracash, «abbronzatissimo nella Barona», raccontava invece l’Estate in città. Il brano inizia con alcune citazioni di alcuni brani degli Anni 60. «Sono struggenti, un po’ come lo sono io, in fondo», disse Marra in una intervista.

 

Estate di Jovanotti

Infine c’è Estate di Jovanotti, pezzo del 2013.

 

LEGGI ANCHE: Fedez e la maledizione del tormentone