L’1 settembre 1922 nasceva Vittorio Gassman

Redazione
01/09/2022

L’1 settembre 1922 nasceva Vittorio Gassman. Tag43 vi dà il buongiorno con una scena del film La marcia su Roma, proiettato alla Mostra del Cinema di Venezia in versione restaurata.

L’1 settembre 1922 nasceva Vittorio Gassman

Esattamente 100 anni fa, il 1 settembre 1922, nasceva il mattatore: Vittorio Gassman, scomparso il 29 giugno del 2000. Straordinario interprete teatrale, Gassman sul grande schermo fu protagonista di pellicole rimaste nella storia del nostro cinema: da Riso amaro a I soliti ignoti, da La grande guerra a L’armata Brancaleone, fino a Il sorpasso, I mostri e La marcia su Roma.

L’1 settembre 1922 nasceva Vittorio Gassman. Tag43 vi dà il buongiorno con una scena del film La marcia su Roma.
Vittorio Gasmann e Jean-Louis Trintignant ne Il sorpasso (1962).

Gassman, l’omaggio di Venezia nel centenario della nascita

Ed è proprio con La marcia su Roma che la Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia celebra nel 2022 il centenario della nascita dell’attore: lo fa all’interno di Venezia Classici, sezione che presenta una selezione dei migliori restauri di film classici, tornata in laguna dopo due anni in “esilio” (prima a Bologna e poi nel centro storico di Venezia). Il ritorno al Lido avviene in un anno nel quale si festeggiano importanti ricorrenze cinematografiche: cadono infatti anche i 100 anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini (sarà proiettato Teorema) e Ugo Tognazzi (La voglia matta), ritenuto come Gassman uno dei più grandi interpreti della commedia all’italiana.

L’1 settembre 1922 nasceva Vittorio Gassman. Tag43 vi dà il buongiorno con una scena del film La marcia su Roma.
1987, Vittorio Gassman tra Fanny Ardant e Stefania Sandrelli a Cannes (RALPH GATTI/AFP via Getty Images).

Gassman, Tognazzi e La marcia su Roma

La marcia su Roma, film del 1962 diretto da Dino Risi e nel cui cast oltre a Gassman e Tognazzi è presente anche Mario Brega, racconta la storia di Domenico Rocchetti (Gassman), reduce della Prima Guerra mondiale che va in giro mostrando una falsa medaglia e millantando gesta eroiche per poter elemosinare qualche soldo dai passanti. Convinto da un suo vecchio ufficiale a iscriversi al Partito Fascista, viene malmenato insieme ad altri camerati durante un comizio: in fuga incontra un suo vecchio commilitone, Umberto Gavazza (Tognazzi), e con lui si aggrega agli squadristi in camicia nera, in vista della marcia su Roma di ottobre. A cui alla fine non partecipano, disgustati dalla vera natura del fascismo.

Tag43 vi dà il buongiorno con una scena tratta da La marcia su Roma.