Come sta evolvendo la guerra in Ucraina dopo le nuove esplosioni in Crimea
Crimea e misfatti
Gli ucraini stanno mettendo a segno colpi che fanno suonare dei campanelli d’allarme dalle parti di Mosca, in imbarazzo per i ripetuti attacchi subiti. Merito anche dei lanciarazzi americani di Kyiv. Ma sarà sufficiente per una controffensiva che riconquisti i territori occupati? Gli scenari.
M5s, malcontenti e scenari dopo il listino bloccato di Conte
Club Conte
Non ha il suo nome nel simbolo, eppure ha fatto e disfatto le liste a suo piacimento. Con 15 fedelissimi blindati, da Cafiero de Raho a Patuanelli. E gli altri grillini a contendersi le briciole dei seggi rimasti. Contro l'ex premier crescono le accuse di gestione «elitaria» del M5s.
La candidata anti Trump Liz Cheney è stata sconfitta alle primarie da Harriet Hageman, sostenuta dal tycoon. 
Il trumpismo è vivo e lotta insieme a noi
Quella della repubblicana Liz Cheney è solo l'ultima sconfitta dei candidati anti Trump dopo quelle in Pennsylvania, Michigan e Washington. Nonostante le inchieste e i problemi con la giustizia del tycoon, l'elettorato del Gop continua a preferire l'ala radicale del partito.
Un team australiano vuole riportare in vita la tigre della Tasmania, estinta dal 1936 con recupero del Dna antico e riproduzione artificiale.
Animali fantastici e dove clonarli
Grazie al recupero del Dna antico e alla riproduzione artificiale, un team di ricercatori australiani vuole far riapparire sulla faccia della Terra la tigre della Tasmania, estinta dal 1936. «Se funzionerà, potremmo applicarlo per altre specie fondamentali andate perdute».
Arabia Saudita, donna condannata a 34 anni di carcere per aver usato Twitter
Arabia inaudita
Salma al-Shehab, studentessa dell'Università di Leeds, è stata accusata di seguire su Twitter dissidenti e attivisti. La attendono 34 anni di carcere. L’ultimo esempio della repressione di Bin Salman.

Vota Antonio, vota Antonio

Se i partiti non rappresentano più gli elettori, cambiamoli questi maledetti elettori (Corrado Guzzanti).

Pd, cosa c'è dietro l'esclusione dei nomi illustri dalle liste
Angeli e dem
La scelta delle candidature si è trasformata in una resa dei conti nel Partito democratico. A muovere i fili sono stati Letta, Provenzano, Meloni, Boccia e Franceschini. Fatti fuori ex renziani e "Giovani turchi" di Orfini. Da Lotti a Pini, passando per Ceccanti, Cirinnà (che però ci ha ripensato e correrà) e Raciti, i "cassati".
Il simbolo dei moderati, Panzironi e l'assist di Renzi: il peggio settimanale della campagna elettorale
Le campagne della parrocchietta
Il simbolo dei moderati che fa venire i cerchi alla testa. L'impresentabile medico Panzironi candidato. E il goffo assist calcistico di Renzi usato come metafora politica: il peggio settimanale della campagna elettorale.
Da Casini a Tabacci, i veterani che non mollano l'osso in parlamento
Jurassic parliament
Casini, 67 anni, punta all'11esima legislatura. La 74enne Bonino è eletta dal 1976. Bossi potrebbe candidarsi a 81 anni, La Russa c'è dai tempi del Msi, Tabacci è uscito indenne da Tangentopoli. Tutti i "dinosauri" che cercano spazio pure ora che i posti si sono ridotti a 600.
Giorgia Meloni e i (vani) tentativi di incipriarsi per nascondere le ombre fascismo
Cipria e doppiopetto
La Meloni prova ad accreditarsi come leader di un partito «normale», prendendo le distanze dal suo legame storico col fascismo. Un film già visto, dal Msi di Almirante a Fini. Ma non bastano le parole per scacciare rigurgiti impregnati di nostalgismo.
Elezioni 2022, depositati in tutto 101 simboli. 26 contrassegni contengono il nome di almeno un leader. Come Draghi, inserito a sua insaputa.
La carica dei 101
Elezioni 2022, depositati in tutto 101 simboli, presentati da 98 soggetti politici. 26 contrassegni contengono il nome di almeno un leader. Come Draghi, inserito a sua insaputa.
Lady Franceschini, lady Fratoianni e la polemica volgare delle «mogli di»
Senza infamia e senza lady
Apostrofare le «mogli di» Franceschini e Fratoianni come le nobildonne inglesi puzza di misoginia, cinismo, di sfruttamento del nome dei propri uomini. Nel Paese meno meritocratico del mondo, anche i coniugi di Michela Di Biase ed Elisabetta Piccolotti dovrebbero protestare.
Cina e Russia pronte a esercitazioni militari congiunte. Le manovre degli eserciti potrebbero partire a fine agosto il Siberia
La tigre e il Dragone
Mosca e Pechino potrebbero schierare gli eserciti in Siberia. L'obiettivo è «approfondire la cooperazione pratica e amichevole». Un accordo firmato da tempo. Ma che assume un significato inquietante viste le tensioni a Taiwan e in Ucraina. Le cose da sapere.
Cosa sta succedendo in Kenya e chi è Ruto, il candidato uscito vincitore
Il buono, il Ruto, il cattivo
In Kenya è scoppiato il caos dopo le elezioni, con la vittoria per un soffio di Ruto sullo sfidante Odinga e le accuse di brogli: violenze e incendi a Nairobi. Il risultato delle urne potrebbe essere invalidato. La vicepresidenza con Kenyatta, la lite, l'infanzia povera: chi è il (possibile) futuro presidente.
Afghanistan, un anno fa la presa di Kabul: la difficile situazione del Paese, retto dai talebani dal 15 agosto 2021.
Vita d'afghani
Esattamente un anno fa i talebani prendevano Kabul: la difficile situazione dell'Afghanistan, dove le donne hanno perso tutti i diritti, i bambini muoiono per malnutrizione e in pochi arrivano alla terza età.

Wargame

La guerra non si può umanizzare, si può solo abolire (Albert Einstein).

Russia, chi sono i possibili eredi del presidente Vladimir Putin e la loro strategia dall'inizio della guerra in Ucraina.
Riparto da zar
Da una parte i falchi, capaci di fare molto rumore. Dall'altra chi preferisce rimanere nell'ombra, in vista della fine della guerra in Ucraina. I possibili successori di Vladimir Putin stanno adottando strategie diametralmente diverse.
Guerra in Ucraina, Zaporizhzhia, può essere davvero una nuova Chernobyl? I reali rischi di disastro nucleare.
Momenti di scoria
Continuano le schermaglie tra ucraini e russi intorno alla centrale nucleare di Zaporizhzhia. Vicino ai reattori piovono missili che potrebbero compromettere l'impianto di raffreddamento. Come a Fukushima. Ma occhio agli allarmismi: quanto c'è di vero nel pericolo di disastro.
Attacchi dietro le linee nemiche, come in Crimea, e azioni di guerriglia: come cambia la guerra in Ucraina.
La sottile linea russa
La base aerea di Saky, in Crimea, potrebbe essere stata colpita da missili a lungo raggio. Ma non è esclusa la mano dei partigiani, già in azione nella zona di Kherson e persino nel Donbass. Così Mosca sta perdendo colpi. Il punto su come evolve il conflitto.
Le star di Hollywood che hanno visitato l'Ucraina dall'inizio della guerra
Ciak, si sfila
Il filo-putiniano Steven Seagal è appena stato nel Donbass. Mentre Jessica Chastain ha incontrato a Kyiv il presidente Zelensky. Ma sono solo gli ultimi attori ad aver raggiunto il Paese invaso dalla Russia: Sean Penn, Angelina Jolie, Ben Stiller. La passerella delle star.
Libertà alla Russia, la legione formata da volontari russi che hanno scelto di combattere per difendere l'Ucraina.
Legione e sentimento
Formata da oppositori politici, ex prigionieri di guerra e disertori russi, il battaglione “Libertà alla Russia” è circondato da un alone di mistero. Mosca sostiene si tratti di propaganda da parte di Kyiv, però ha arrestato almeno tre uomini accusati di avere legami con l’unità militare.
LEGGI ANCHE: Perché credere la Russia isolata è un errore
La verità non russa
Mosca non è così isolata come si pensa. Le sanzioni stanno indebolendo l'economia. Il rublo è forte solo grazie a un protezionismo valutario senza precedenti. E umiliare Putin non ridarà ossigeno alle democrazie occidentali. Sfatiamo qualche falso mito sulla Federazione.
Fra i grattacieli di Londra o senza l'aiuto dei radar nel cuore del Bhutan. I 10 aeroporti con gli atterraggi più pericolosi al mondo
Atterra di nessuno
Fra i grattacieli della City o senza l’ausilio del radar nel cuore del Bhutan. Oppure in balia del vento a Madeira, in Portogallo. Quali sono gli aeroporti che prevedono gli atterraggi più pericolosi al mondo. Un incubo per i passeggeri meno abituati alle turbolenze.
Oscar, le scuse dell’Academy alla nativa Sacheen Littlefeather, che nel 1973 rifiutò il premio per conto di Marlon Brando.
Facciamo l'Apache
Nel 1973 la nativa Sacheen Littlefeather rifiutò il premio Oscar a nome di Marlon Brando: per il suo discorso contro la discriminazione delle popolazioni indigene fu fischiata, insultata e minacciata. A distanza di quasi 50 anni sono arrivate le scuse dell'Academy.

Tre palle e un soldo

Comandare è meglio che fottere (antico proverbio siciliano).

Così Nextalia e Multiversity si contendono il mercato della formazione
Affari di scuola
Un mercato ricco, due protagonisti di rango, Nextalia e Multiversity. Le Business School del Sole 24 Ore e della Luiss nel mirino. Il ruolo di Confindustria e la posizione di Fabio Vaccarono, insieme consigliere dell'editrice del quotidiano economico e ad della società controllata dal fondo Cvc.
Ita Airways, Meloni frena sulla privatizzazione ma la partita è in mano a Draghi
Ita, patria e famiglia
Meloni frena sulla privatizzazione, irritando gli alleati leghisti. L'operazione con Msc e Lufthansa resta però in mano a Draghi come certificato da Cassese. Anche perché il tempo stringe: i partner potrebbero stancarsi e incombe l'ombra della tagliola Ue.
Le priorità della Camera? San Francesco e le celebrazioni per gli 800 anni della morte
Il Cantico delle poltrone
Cosa può trattenere in Aula i deputati ad agosto? Né il Pnrr né il nuovo regolamento della Camera, ma i finanziamenti per la celebrazione dell’ottavo centenario della morte di San Francesco nel 2026. Del resto visto il taglio dei parlamentari per entrare in lista serve un miracolo.
Vivendi offre a Paolo Scaroni la presidenza di Tim
Tim goes by
Lo stallo sulla Rete unica e il titolo ai minimi in borsa inquietano Vivendi, azionista di riferimento dell'ex monopolista. Dopo l'uscita di Gubitosi i francesi vogliono anche un cambio alla presidenza. Così hanno sondato la disponibilità di Paolo Scaroni.
Tensioni in Open Fiber per l'addio di Simone Bonannini
Fibra ostica
Tra critiche e mal di pancia politici, Open Fiber registra anche l'uscita di uno dei suoi manager di peso, Simone Bonannini. Le indiscrezioni parlano di crescenti contrasti con l'ad Mario Rossetti. Tutto questo mentre il progetto di rete unica con Tim segna vistosamente il passo.
La partita delle nomine più ghiotte del 2023, con o senza Draghi
Nomine vaganti
L'anno prossimo scadono i vertici di Eni, Enel, Poste e Leonardo. Tutti sperano che a dirigere le danze sia un nuovo governo, ma se restasse Draghi l'unica certezza è che nessuno vuole più Giavazzi nel ruolo di dominus. Descalzi, Del Fante, Starace, Profumo, Fuortes e non solo: cosa bolle in pentola.
Billboard 200 compie 100 settimane. Dal rilancio di Kate Bush e Metallica con Stranger Things ai Queen, i brani del passato in classifica.
Non sono solo canzonette
Le due speciali classifiche Billboard Global 200 e Global Excl. US compiono 100 settimane. Dal rilancio di Kate Bush e Metallica con Stranger Things ai Queen, i brani del secolo scorso ancora in graduatoria.
Le polemiche sul Jova Beach Party e il parallelo Jovanotti-Gesù
L'eco-riferito
Nessuno può obbligarci a scegliere fra i mega concerti di Jovanotti e il fratino che non riesce a nidificare come fra Gesù e Barabba. Lorenzo deve ricucire con gli ambientalisti, definiti «econazisti». Non gli fa onore. Nella sua grande chiesa ci sia posto pure per Francesco d’Assisi.
Donald Trump, nella residenza di Mar-a-Lago l’Fbi cercava documenti su armi nucleari. Lo rivelano i media Usa.
Un Mar-a-Lago di guai
Nella perquisizione condotta presso la residenza dell'ex presidente americano Donald Trump in Florida, l'Fbi cercava documenti segreti sulle armi nucleari. Da qui l'urgenza dal raid e la prossima pubblicazione del mandato di perquisizione. Cosa può succedere ora, anche sul piano politico.

Business is business

Dio: dammi un assegno della tua presenza (Marcello Marchesi).

Inizia il viaggio del nuovo Intercity Green di Trenitalia, un mezzo rinnovato dotato di carrozze dedicate a bikers e famiglie.
L'Intercity si fa green
Il mezzo sarà dotato di carrozze dedicate a biker e famiglie e sedili con tessuti realizzati a partire da plastica riciclata. Una conferma dell'attenzione che il gruppo FS pone nei riguardi dello sviluppo sostenibile. 
Cosa c'è dietro la visita in Africa del segretario di Stato Usa Antony Blinken
La sua Africa
Il segretario di Stato americano Antony Blinken in viaggio nel Continente nero fino all'11 agosto. L'obiettivo? Arginare l'influenza russa e quella di Pechino. Ma tra Sudafrica, Repubblica Democratica del Congo e Ruanda non sarà facile: i punti critici della missione.
Come funzionerà Dazn su Sky? Bisognerà tenere due abbonamenti? A che prezzo? Ci sarà un solo device? Ecco tutte le risposte sul nuovo accordo.
Calcio con l'asta
Ogni fantallenatore ha le proprie strategie, ma prepararsi a sfidare gli amici non è qualcosa da sottovalutare. Ecco qualche nome forte, tra top "scontati" e scommesse da studiare. E occhio alle insidie di mercato.
Ungheria, la mossa del premier Orban per ottenere i fondi Ue bloccati: ha inviato un alto funzionario a Bruxelles.
Orban da Recovery
Per ottenere i miliardi previsti dal programma europeo, il premier ungherese ha inviato come capo negoziatore a Bruxelles il fedelissimo Navracsics. Ma l'Unione non si fida di Budapest: diritti calpestati, troppe riforme promesse e mai attuate.
Tennis, non solo Berrettini e Sinner: le giovani promesse azzurre
Campo scuola
Berrettini, Sinner, Musetti sono solo i più noti. Ma il tennis azzurro può sognare grazie a tanti baby talenti. Da Cobolli e Zeppieri a Passaro fino ad Arnaldi e Gigante. Chi sono i campioncini su cui puntare.

Vedo verde

Credo che avere la terra e non rovinarla sia la più bella forma d’arte che si possa desiderare (Andy Warhol).

Caldo torrido, precipitazioni e siccità aumentano il rischio di contrarre i virus. Così la crisi climatica impatta sulla salute dell’uomo.
Abbiamo creato un clima infame
Caldo torrido, precipitazioni intense e siccità fanno crescere il rischio di contrarre influenza, Covid-19, ma anche di beccarsi meningiti, eruzioni cutanee e virus gastrointestinali. Così il surriscaldamento globale sta impattando sulla nostra salute.
Fiume Reno in secca, trasporto merci fluviale in difficoltà nel cuore d'Europa. Cosa sta succedendo e le possibili soluzioni.
Un fiume di problemi
A causa della siccità, il Reno è vicino all'impraticabilità per le grosse imbarcazioni. Un danno nell’immediato, ma anche in ottica futura: secondo i piani Ue, la circolazione delle merci lungo i corsi d'acqua dovrà aumentare del 25 per cento entro il 2030.